in

13 Erbe e spezie per alleviare i sintomi dell’artrite reumatoide

Erbe e spezie possono essere utilizzati come rimedi naturali per ridurre l’infiammazione dell’artrite reumatoide. Scopri le opzioni dietetiche che possono aiutarti.

Non è un segreto che l’artrite reumatoide ( RA ) comportal’infiammazione,quindi l’aggiunta di erbe e spezie antinfiammatorie alla vostra dieta è una buona idea. Certo, da soli, questi ingredienti alimentari non hanno probabilmente un impatto significativo sui sintomi di allentamento dell’artrite reumatoide. Ma come parte di una dieta antinfiammatoria, consumare alcune erbe e spezie durante il giorno potrebbe avere un effetto additivo nel ridurre l’infiammazione e altri sintomi, secondo la Fondazione Arthritis. E, per lo meno, aggiungerli alle tue ricette alleni i tuoi pasti.

Inoltre, alcune erbe medicinali possono aiutare a gestire o anche ridurre al minimo i sintomi scomodi. Quello che segue sono 13 erbe e spezie vale la pena considerare se si dispone di artrite reumatoide.

Advertising

13 Erbe e spezie per alleviare i sintomi dell’artrite reumatoide

Erbe e spezie possono essere utilizzati come rimedi naturali per ridurre l’infiammazione dell’artrite reumatoide. Scopri le opzioni dietetiche che possono aiutarti.

Di Chris Iliades, MDRecensione medica di Alexa Meara, MDUltimo aggiornamento: 26 settembre 2019FacebookTwitterPinterestCopia collegamento

Thinkstock

Non è un segreto che l’artrite reumatoide ( RA ) comportal’infiammazione,quindi l’aggiunta di erbe e spezie antinfiammatorie alla vostra dieta è una buona idea. Certo, da soli, questi ingredienti alimentari non hanno probabilmente un impatto significativo sui sintomi di allentamento dell’artrite reumatoide. Ma come parte di una dieta antinfiammatoria, consumare alcune erbe e spezie durante il giorno potrebbe avere un effetto additivo nel ridurre l’infiammazione e altri sintomi, secondo la Fondazione Arthritis. E, per lo meno, aggiungerli alle tue ricette alleni i tuoi pasti.

Inoltre, alcune erbe medicinali possono aiutare a gestire o anche ridurre al minimo i sintomi scomodi. Quello che segue sono 13 erbe e spezie vale la pena considerare se si dispone di artrite reumatoide.

Erbe culinarie e spezie per una dieta anti-infiammatoria, RA-Friendly

1

Zenzero

Utilizzato nella medicina asiatica e cucina per secoli, zenzero ha proprietà antinfiammatorie, tra cui la capacità di sopprimere le molecole infiammatorie chiamate leucootrienes e la sintesi di prostaglandine, che sono sostanze ormonali che causano dolore e infiammazione, secondo la ricerca pubblicata nel 2014 nella rivista Arthritis.

Provate a friggere un piatto di pollo o verdura con zenzero fresco tritato, mangiare zenzero fresco sottaceto o aggiungere zenzero grattugiato a zuppe o frullati. Galina Roofener, un agopuntore autorizzato e ermetico cinese presso la Cleveland Clinic, concorda sul fatto che lo zenzero può essere una parte utile del tuo piano per controllare i sintomi dell’artrite e consiglia di lavorare con un ermetico addestrato.2

Timo

Un’erba profumata che ha elevate capacità antiossidanti, il timo ha una ricca storia come aromatizzante alimentare. Ed è stato trovato per avere proprietà antinfiammatorie e antimicrocatiche che potrebbero essere terapeutiche per l’artrite reumatoide, secondo una ricerca pubblicata nel numero aprile-giugno 2015 di Pharmacognosy Communications. Infatti, il timo è stato trovato per essere la medicina a base di erbe più comunemente usato tra le personecon RA , secondo uno studio pubblicato nel dicembre 2018 in Terapie complementari in Medicina.

Un rametto di timo fresco o le foglie fresche possono essere aggiunte saporite a carne, pollame, fagioli, pomodoro o piatti a base di uova, così come zuppe e stufati. A lungo utilizzato nelle cucine italiane, francesi, mediterranee e mediorientali, “la pungency del timo è uno dei suoi maggiori benefici, ma può essere uno svantaggio se viene utilizzato in modo non corretto”, secondo Spiceography. Quindi non esborsare con esso.3

Curcuma

Una spezia dorata che è stata a lungo utilizzata per dare colore e sapore agli alimenti, curcuma è stato utilizzato anche nella medicina ayurvedica e cinese per trattare una varietà di condizioni mediche, tra cui l’artrite e disturbi muscolo-scheletrici. Oltre ad avere proprietà antinfiammatorie, curcuma e curcumina (il principio attivo che dà curcuma il suo colore giallo) hanno anche effetti analgesici, secondo una ricerca pubblicata nel mese di agosto 2016 nel Journal of Medicinal Food.

Correlata: Home Remedies e trattamenti alternativi per l’artrite reumatoide

Vuoi provare la curcuma? Aggiungilo a zuppe, stufati e piatti al curry, come un curry di pollo healthificato con Couscous. Suggerimento utile: La combinazione di curcuma con pepe nero aiuta il tuo corpo ad assorbire ancora meglio la spezia gialla, secondo una ricerca pubblicata sull’International Journal of Food Sciences and Nutrition. Roofener avverte che perché la curcuma è anche un diluente di sangue, dovrebbe essere evitato in grandi dosi se si prende un farmaco di assottigliamento del sangue.

4

Tè verde

Consumato in Asia per millenni, il tè verde contiene polifenoli, che sono sostanze ricche di antiossidanti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione, proteggere le articolazioni e innescare cambiamenti nelle risposte immunitarie che faciliterebbero la gravità dell’artrite. Uno studio pubblicato nel febbraio 2017 nell’International Journal of Rheumatic Diseases ha confrontato gli effetti del tè verde e del tè nero sull’artrite e ha scoperto che l’estratto di tè verde aveva effetti antinfiammatori superiori.

Quindi concedetevi una pausa tè giornaliera con una tazza di tè verde caldo, tè verde freddo, o anche una tazza di matcha, utilizzando una polvere a base di foglie di tè verde macinato. Farete la vostra salute, e forse le vostre articolazioni, un mondo di bene.

5

Cannella

Una deliziosa spezia, la cannella ha potenti proprietà antiossidanti che aiutano a inibire i danni alle cellule dai radicali liberi. Ma questo è solo una parte di ciò che c’è dietro l’alone di salute della cannella: Aiuta anche a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e colesterolo, e sembra proteggere la funzione conoscitiva come le persone invecchiano. Inoltre, uno studio pubblicato nel maggio 2018 nel Journal of the American College of Nutrition ha scoperto che quando le donne con artrite reumatoide consumavano quattro capsule di 500 milligrammi di polvere di cannella al giorno per otto settimane, avevano una significativa diminuzione dei livelli ematici di proteine C-reattive (un marcatore di infiammazione), così come ridotta attività della malattia, comprese le articolazioni tenere e gonfie.

Correlata: 6 Integratori da evitare con artrite reumatoide

Cannella secca può essere aggiunto alla farina d’avena, frullati, zuppe, stufati, o anche arance per un dessert delizioso e sano. Bastoncini di cannella possono essere aggiunti a tè o sidro per un’infusione di sapore in più. Basta che non esagerare, Roofener avverte. “Anche se va bene sul tuo panino alla cannella, se è in overdose, potrebbe non essere sicuro per le donne incinte.” Grandi dosi della spezia potrebbero anche interferire con la coagulazione del sangue e farmaci per diluente del sangue.

6

Aglio

Affettato, tritato o tritato, l’aglio fresco può ravivere qualsiasi piatto e può aiutare ad alleviare il dolore da artrite reumatoide. Come porri e cipolle, l’aglio contiene disulfide diall, un composto antinfiammatorio che diminuisce gli effetti delle citochine pro-infiammatorie. Uno studio sperimentale pubblicato nel 2018 sul Journal of Environmental Pathology, Toxicology, and Oncology ha scoperto che la somministrazione dell’aglio aveva attività anti-artritica – prevenire la distruzione della cartilagine e ridurre l’infiammazione – nei ratti indotti dall’artrite.

Correlata: Gestione del dolore in artrite reumatoide

L’aglio può essere aggiunto a molti alimenti, tra cui piatti di pasta, pollo arrosto o verdure, patatine fritte e spalmazioni di sandwich.

7

Pepe Nero

È un punto fermo sulla maggior parte dei tavoli da pranzo e ampiamente utilizzato per aggiungere un pizzico di sapore ai piatti di tutti i giorni. Ma lo sapevate che il pepe nero, tra cui la piperina, il composto attivo che contiene, ha benefici per la salute in buona fede? È vero. La ricerca ha scoperto che il pepe nero ha effetti antiossidanti, antimicrobici, antinfiammatori e gastro-protettivi. Uno studio pubblicato nel settembre 2018 sull’European Journal of Pharmacology ha suggerito che la somministrazione di acido piperico ha effetti antinfiammatori, inibendo il gonfiore e la produzione di citochine negli animali. Ricerche precedenti, pubblicate sulla rivista Arthritis Research & Therapy, hanno scoperto che la somministrazione di piperina ha alleviato l’infiammazione, il dolore e altri sintomi di artrite negli animali.

Correlata: Artrite reumatoide e la vostra dieta: Cosa considerare

Sai già cosa fare con il pepe nero: usalo per condire qualsiasi piatto che desideri: insalate, zuppe, uova e altro ancora.

Erbe medicinali per una dieta anti-infiammatoria, RA-Friendly

8

Corteccia di salice

La corteccia di salice ha proprietà antinfiammatorie significative e riduce vari marcatori di infiammazione, secondo un articolo pubblicato su Phytotherapy Research. Quando i ricercatori hanno dato un estratto di corteccia di salice a 436 persone con dolore reumatico, a causa di osteoartrite e mal di schiena, hanno visto una significativa riduzione del dolore dopo tre settimane, secondo un rapporto pubblicato sulla rivista Phytomedicine.

9

Incenso indiano

Derivato dalla corteccia dell’albero di Boswellia, trovato in India e Nord Africa, l’incenso indiano ha forti proprietà antinfiammatorie e effetti analgesici. Può anche aiutare a prevenire la perdita della cartilagine e inibire il processo autoimmune, secondo la Fondazione Arthritis, che lo renderebbe particolarmente utile per l’AR.

10

Estratto di cozze con le labbra verdi

Tecnicamente questa sostanza è un estratto di pesce, non un’erba, che è propagandato per le proprietà di lotta all’infiammazione. I supplementi nutrizionali contenenti estratti della cozza dalle labbra verdi neozelandesi (Perna canaliculus) sono ricchi di acidi grassi omega-3, che hanno effetti antinfiammatori. Quindi è ovvio che questi integratori potrebbero essere utili per l’AR; tuttavia, poca ricerca è stata fatta nelle persone, e finora i risultati di studi sugli animali e gli esseri umani sono stati mescolati, secondo la Fondazione Arthritis.

11

Olio di semi di borage

L’olio proviene dai semi della pianta di borragine, originaria di alcune parti dell’Europa e del Nord Africa, ed è una ricca fonte di acido linoleico gamma (GLA), un tipo di acido grasso omega-6. Una ricerca pubblicata sulla rivista Rheumatology ha suggerito che quando le persone con RA prendono integratori orali giornalieri di olio di semi di borragine, sperimentano miglioramenti significativi nella tenerezza articolare, gonfiore, e dolore dopo sei mesi.

12

Thunder Dio Vite

Utilizzato per centinaia di anni nella medicina tradizionale cinese, thunder god vite riduce l’infiammazione da malattie autoimmuni, tra cui RA, Quando preso come un estratto orale. Una revisione di 22 studi pubblicati nel luglio 2016 in BMC Complementary and Alternative Medicine ha scoperto che il trattamento con la vite del dio del tuono (aka Tripterygium wilfordii Hook F) era superiore ai farmaciconvenzionali, tra cui solfazista e methotrexate, nel trattamento dei sintomi di RA. In una nota cautelaria, il National Center for Complementary and Integrative Healthavverte: “La vite del dio del tuono può essere estremamente velenosa se l’estratto non è preparato correttamente”.

13

Artiglio del Diavolo

Una pianta utilizzata per secoli in Africa per trattare il dolore e molte altre condizioni mediche, artiglio del diavolo (Procumbens Arpa )ha notevoli effetti antinfiammatori. Uno studio ha trovato che quando 259 persone con disturbi reumatici hanno preso compresse giornaliere di artiglio del diavolo per otto settimane, hanno sperimentato miglioramenti significativi nel dolore, rigidità, e la funzione, soprattutto nella mano, polso, gomito, spalla, anca, ginocchio, e la schiena.

La conclusione

“L’aggiunta di erbe e spezie alla vostra dieta per le loro proprietà antinfiammatorie è di solito sicuro,”Dice Roofener. Per mantenerlo in questo modo, lei consiglia di utilizzare erbe o integratori almeno due ore prima o dopo l’assunzione del farmaco. Aggiunge, “se si desidera utilizzarli in dosi elevate come medicina, assicurarsi di verificare con il medico prima,” o lavorare con un professionista della salute che è addestrato in medicinaa base di erbe . Dopo tutto, alcuni integratori a base di erbe possono causare spiacevoli effetti collaterali o interagire con i farmaci che si possono prendere.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

Come scegliere un reumatologo

La maggior parte delle persone con artrite reumatoide non sono felici con il trattamento