in

3 Strategie in modo che i fagioli non causino gas

I fagioli, così come altri cereali, come ceci, piselli o lenticchie, sono molto flatulenti perché ricchi di fibre e contengono carboidrati come oligosaccaridi e fitati che non vengono adeguatamente digeriti dall’organismo a causa della mancanza di enzimi specifici.

Quando i fagioli raggiungono l’intestino vengono fermentati per azione dei batteri intestinali, aumentando la produzione di gas e, a sua volta, la flatulenza. Tuttavia, ci sono 3 strategie che possono aiutare a ridurre o alterare la quantità di oligosaccaridi nei legumi, riducendo la quantità di gas prodotta.

I 3 consigli affinché i fagioli o qualsiasi legume non causino gas sono:

Advertising

1. Non mangiare la buccia del fagiolo

Per mangiare i fagioli senza preoccuparsi dei gas che possono provocare, bisogna evitare di mangiare la buccia del chicco, servendo solo il brodo. Un’altra opzione è che dopo che i fagioli sono pronti, devono essere passati attraverso un colino per sfruttare tutti i loro nutrienti, evitando che causino gas.

Il brodo di fagioli è ricco di ferro ed è ottimo per rafforzare il porridge del bambino senza provocare gas.

2. Lasciate che i fagioli si impregnino per 12 ore

Lasciando in ammollo i fagioli per circa 12 ore e cuocendoli con la stessa acqua, i fagioli non provocano gas, essendo una strategia molto facile da adottare per preparare piatti come il riso con i fagioli, ad esempio.

3. Lasciate cuocere a lungo i fagioli

Lasciando cuocere a lungo il fagiolo, diventa più morbido e l’amido presente nel fagiolo viene digerito più facilmente.

I fagioli possono essere offerti in questo modo anche ai bambini sopra i 7 mesi che hanno già iniziato l’alimentazione diversificata. Devi solo aggiungerlo al porridge già preparato. Impara come eliminare i gas intestinali.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

Dieta per l’incontinenza fecale: cibi da evitare e consentiti

Alimenti di biotina