in

Bagni semicupi: cosa sono, a cosa servono e come si fanno

I semicupi sono un tipo di trattamento che mira ad alleviare i sintomi di malattie che colpiscono la regione genitale, come ad esempio infezione da virus herpes, infezione da lievito o infezione vaginale. 

Questa procedura serve a completare il trattamento consigliato dal medico e può essere eseguita con oli essenziali, bicarbonato di sodio o aceto, ad esempio, a seconda dello scopo del bagno. 

A cosa servono

I semicupi sono destinati a completare il trattamento indicato dal medico per le malattie che colpiscono la regione intima di uomini e donne, come ad esempio vaginosi batterica, herpes genitale, candidosi o bruciore vaginale, poiché aiutano a pulire la zona, ridurre il rischio di infezione e aumentare la circolazione sanguigna nella regione, favorendo la guarigione. 

Advertising

Allo stesso modo, possono essere raccomandati anche per alleviare i sintomi e il disagio causati da emorroidi o diarrea, oppure possono anche essere indicati per ridurre i sintomi dopo aver eseguito interventi chirurgici nella regione genitale o perineale (perineo).

Come fare i semicupi

I semicupi sono semplici e consistono nel preparare una bacinella o un contenitore grande e pulito con gli ingredienti del bagno e rimanere seduti per 15-30 minuti. Oltre al lavabo, è anche possibile eseguire un semicupio in un bidet o in una vasca a immersione, ad esempio. 

In generale, si consiglia di eseguirli da 2 a 3 volte a settimana in modo da poter sfruttare i benefici, e si consiglia quindi di eseguire il bagno da 1 a 2 volte a settimana per evitare che i sintomi si ripresentino. . 

È fondamentale tenere presente che il semicupio non sostituisce il trattamento consigliato dal medico, quindi si suggerisce di consultare un ginecologo o un urologo in modo che venga indicato il trattamento più appropriato alla situazione e la progressione della malattia possa essere evitato. 

Gli ingredienti utilizzati in questa procedura possono variare a seconda dell’obiettivo del trattamento e possono essere eseguiti con bicarbonato di sodio, aceto o oli essenziali. 

Scopri alcune opzioni di semicupio di seguito:

1. Per le emorroidi

Un’opzione di semicupio per le emorroidi è quella a base di arnica, poiché si tratta di una pianta medicinale che ha proprietà antinfiammatorie, sedative e curative, motivo per cui aiuta ad alleviare il disagio causato dalle emorroidi. 

In questo modo, per questo semicupio è sufficiente mescolare 20 g di tisana all’arnica e 3 litri di acqua calda in una bacinella, e poi stare in acqua per 15 minuti. 

Scopri altre opzioni di semicupio per le emorroidi . 

2. Per bruciore vaginale

Un buon semicupio per il bruciore vaginale causato dalla candidosi è fatto con l’olio essenziale di  Melaleuca alternifolia, popolarmente noto come tea tree a foglia stretta, poiché ha proprietà antifungine che combattono l’agente eziologico della malattia. Scopri tutti i benefici dell’olio di melaleuca . 

Per preparare questo semicupio, basta mettere 1 litro di acqua tiepida e 5 gocce di olio essenziale di melaleuca in una bacinella, sedersi all’interno per 20-30 minuti ed eseguire un lavaggio vaginale con la stessa acqua. Inoltre, 1 goccia di olio essenziale di melaleuca può essere aggiunta a un assorbente igienico e utilizzata durante il giorno. 

Questo semicupio può essere utilizzato anche in caso di prurito alla vagina o perdite vaginali bianche, come il latte cagliato, poiché anche questi sono sintomi di candidosi. 

3. Per infezioni urinarie

Un ottimo semicupio per infezioni urinarie è a base di aceto, in quanto questo ingrediente è in grado di alterare il pH della zona intima e ridurre la capacità dei batteri di aderire all’uretra e alla vescica. 

Per preparare questo bagno bisogna mettere 3 litri di acqua tiepida in una bacinella e aggiungere 2 cucchiai di aceto, mescolare bene e poi sedersi senza indumenti intimi per almeno 20 minuti. 

Ulteriori informazioni su altre opzioni di semicupio per le infezioni del tratto urinario . 

4. Per l’herpes genitale

Un ottimo semicupio per l’herpes genitale è quello a base di bicarbonato di sodio, in quanto può aiutare nella guarigione delle lesioni, riducendo il rischio di trasmissione della malattia e il disagio causato dalle lesioni. 

Per preparare il bagno per l’herpes genitale, mettere 600 ml di acqua tiepida in una bacinella, aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio, mescolare bene e lasciar riposare per 15 minuti, 2-3 volte al giorno.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

4 rimedi casalinghi per aumentare le tue difese

6 rimedi casalinghi per abbassare i trigliceridi