in

Come dovrebbe essere l’alimentazione nelle persone con HIV / AIDS?

La dieta può essere un buon modo per completare il trattamento dell’HIV / AIDS, perché attraverso l’assunzione di determinati alimenti specifici può aiutare a rafforzare il sistema immunitario. Inoltre, la dieta può aiutare a diminuire gli effetti collaterali causati dai farmaci antiretrovirali, essenziali per la lotta contro l’HIV.

Il cibo è importante quanto i medicinali perché aiuta a prevenire malattie croniche come diabete, insufficienza epatica o malattie cardiache, rafforzando il sistema immunitario e migliorando la qualità della vita.

In alcuni paesi, un nutrizionista è disponibile nei centri di consulenza per l’HIV o nei centri sanitari con il quale dovresti consultare per valutare lo stato nutrizionale e apportare modifiche alla dieta se necessario.

Advertising

Cure essenziali con la dieta

In generale, si consiglia una dieta sana, varia e colorata, importante per tenere sotto controllo il peso per evitare di perdere o ingrassare molto, aumentando così il rischio di un deficit nutrizionale di vitamine e minerali, oltre a complicazioni cardiovascolari. 

Per questo motivo vanno inseriti nella dieta cibi antinfiammatori come arancia, acerola, ananas e semi di lino, e anche quelli ricchi di omega 3 come tonno, sardina, salmone, avocado e chia, perché aiutano a proteggere il fegato, pancreas, cuore e intestino. Vedi altri esempi in: Alimenti che aiutano a combattere l’infiammazione .

Un altro punto importante nella dieta della persona con HIV / AIDS è l’igiene, è necessario lavarsi le mani e il cibo molto bene prima di essere consumati. Questo è estremamente importante perché riduce il rischio di contrarre un’infezione da microrganismi come Giardia e Salmonella, e di conseguenza il rischio di soffrire di gastroenterite.

Oltre a questo, è molto importante evitare il consumo di cibi crudi come carpaccio, sushi, roast beef o qualsiasi cibo con poca cottura a causa dell’alto rischio di contagio e della comparsa di un’infezione intestinale.

Inoltre, l’aglio può interferire con il trattamento dell’HIV perché può causare un’interazione farmacologica, non significa che non possa essere consumato, ma il suo consumo non dovrebbe essere abusato. 

Rimedi naturali per l’HIV / AIDS

Si consiglia di assumere quotidianamente la tisana di echinacea per migliorare il sistema immunitario, ma nonostante sia naturale, il consumo di erba di San Giovanni, nota anche come erba di San Giovanni, che è indicata per trattare ansia, nervosismo e depressione, è sconsigliata quando prendendo farmaci come Efavirenz, Delavirdine o Nevirapine.

Idealmente, prima di consumare qualsiasi rimedio naturale, dovrebbe essere consultato il medico curante, poiché potrebbe esserci qualche interazione tra la pianta ei farmaci usati per curare la malattia.

Come ridurre gli effetti collaterali dei farmaci contro l’HIV / AIDS

Per ridurre gli spiacevoli effetti collaterali dei farmaci utilizzati nella terapia antiretrovirale, la dieta può essere adattata ad ogni sintomo presentato, in modo da non causare alcun danno a livello di stato nutrizionale e garantire una buona risposta al trattamento, migliorando così lo stato di salute di persona.

Quindi è importante sapere cosa fare per ridurre questi effetti senza dover cambiare il farmaco:

Effetto secondarioFare
Nausea e vomitoPreferisci pasti piccoli e frequenti ed evita qualsiasi bevanda durante il pasto.
Per calmare la nausea puoi mangiare 1 tazza di biscotto o cracker.
Evita i cibi molto caldi e preferiscili freddi.
DiarreaEvita cibi con molto contenuto di grassi, molto conditi e zuccherini come bibite e succhi industriali.
Bevi molti liquidi come acqua, acqua di cocco o latticello fatto in casa, nella stessa quantità che perdi liquidi con vomito o diarrea.
Mangia cibi a basso contenuto di fibre come banane verdi, mele sbucciate, toast, pane, riso bianco, pasta e cracker.
Perdita di appetitoScommetti su cibi come zuppe o frullati che non richiedono molto sforzo per essere consumati. Oppure prepara diversi pasti in piccole porzioni di consistenza morbida.
Alterazione del palatoUsa molte erbe aromatiche come curcuma, pepe, origano, timo, cumino, alloro, rosmarino o basilico.
Ferite alla bocca e all’esofagoEvita cibi acidi come agrumi, aceto, cibi piccanti, molto salati o caldi.
Perdita di pesoAggiungere la farina di riso, il latte in polvere o la panna pesante ai piatti di zuppa e salsa.

Perché guardare il tuo peso

Chi ha il virus HIV deve essere sempre attento al peso per evitare un calo ponderale involontario perché questo porta ad una diminuzione del sistema immunitario, ma va evitato anche l’eccesso di peso. Per questo motivo, si consiglia di recarsi dal nutrizionista ogni 6 mesi per adattare la dieta in modo da mantenere un buono stato nutrizionale e considerare l’utilizzo di integratori alimentari.

Poiché proprio come l’intervento medico con farmaci antiretrovirali deve essere adattato in base allo stadio dell’HIV, anche la dieta può essere adattata per prevenire e trattare problemi di salute emergenti.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Cosa mangiare quando si ha la diarrea per migliorare l’intestino

Cosa mangiare per curare più velocemente l’infezione del lievito (dieta anti-candida)