in

Complicazioni dell’artrite reumatoide

L’artrite reumatoide, o RA,è una malattia delle articolazioni che è segnata da infiammazione e dolore.

La condizione, che colpisce fino a 3 volte più donne come gli uomini, secondo un articolo pubblicato nel settembre 2017 nella rivista Rheumatology International, può anche causare sintomi non-joint-specific, tra cui febbre, perdita di peso, e affaticamento. (1)

Se non trattata, l’AR può portare a una serie di complicazioni o comorbilità (condizioni di co-verificarsi) in tutto il corpo, osserva il Centers for Disease Control and Prevention (CDC). (2)

Advertising

Queste complicazioni e condizioni possono essere più fatali per le persone con RA rispetto a quelli senza. Infatti, le persone con RA hanno quasi il doppio delle probabilità di soccombere a problemi di salute come il cancro e le malattie cardiache e respiratorie prima dei 75 anni rispetto a quelle senza la malattia, secondo uno studio pubblicato nel marzo 2018 sulla rivista Arthritis Care and Research. (3)

Rischio di artrite reumatoide e malattie cardiache

Le persone con RA spesso soffrono di una o più condizioni aggiuntive. Alcune di queste condizioni comorbid possono non essere correlate all’AR, come alcuni tipi di cancro, ma in altri casi possono essere direttamente o indirettamente causati da RISULTATI di RA, RAo RA, come ad esempio la diminuzione della mobilità e della compromissione funzionale.

La comorbidità RA più comune e ben documentata è la malattia cardiovascolare, in particolare la cardiopatia ischemica, in cui c’è un afflusso di sangue ridotto nel cuore. Le persone con malattie cardiache hanno quasi il doppio delle probabilità di avere anche RA rispetto a coloro che non hanno problemi di cuore, secondo il CDC. (4)

L’artrite reumatoide è anche associata a diversi problemi cardiovascolari specifici, tra cui infarto, ictus, insufficienzacardiaca congestizia, malattia vascolare periferica e fibrillazione atriale. (5) La ricerca pubblicata nel marzo 2015 sulla rivista Nature Reviews Rheumatology ha scoperto che le persone con RA hanno maggiori probabilità di avere aterosclerosi (accumulo di grassi, colesterolo e placca sulle pareti dei vasi sanguigni) e la sviluppano ad un ritmo più veloce rispetto alla popolazione generale. (6)

Inoltre, le persone con RA sperimentano la sindrome coronarica acuta più grave (ACS) – attacco di cuore, angina instabilee altri sintomi associati a improvviso, ridotto flusso sanguigno al cuore – rispetto alla popolazione generale. Uno studio di coorte pubblicato nel gennaio 2018 sul Journal of the American Heart Association ha scoperto che le persone con RA hanno 1,3 volte il rischio di insufficienza cardiaca rispetto alle persone senza la malattia. (7)

E coloro che sopravvivono ACS hanno un 30 per cento aumentato rischio di recidiva ACS e aumento del rischio di morte rispetto alla popolazione generale, secondo uno studio pubblicato nel dicembre 2017 sulla rivista Annals of the Rheumatic Diseases. (8)

Per questi motivi, è importante per le persone con RA valutare i loro fattori di rischio di malattia cardiovascolare, come l’ipertensione, diabete, e il fumo, e ridurli.

Altre condizioni di salute correlate all’artrite reumatoide

Le persone con RA hanno un aumentato rischio di infezioni che possono essere correlate alla disfunzione del sistema immunitario associato con RA, per la Fondazione Arthritis, o ad alcuni farmaci che vengono utilizzati per trattare la condizione, secondo un articolo pubblicato nel luglio 2017 nella rivista Current Opinion in Rheumatology. (9,10)

Le infezioni rappresentano circa un quarto di tutti i decessi correlati alla RA, secondo il Johns Hopkins Arthritis Center. (11)

D’altra parte, la ricerca pubblicata per la prima volta nel febbraio 2015 in Annals of the Rheumatic Diseases ha suggerito che le recenti infezioni gastrointestinali e urinarie delle vie urinarie possono ridurre il rischio di sviluppare l’AR modificando il microbioma (la comunità microbica del corpo). (12)

Le malignità associate al sistema linfatico, come la leucemia e il mieloma multiplo,sono comuni anche nelle persone con RA.

Inoltre, dal 20 al 30 per cento delle persone con RA alla fine svilupperà una malattia polmonare correlata alla RA, come l’asma, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)o la malattia polmonare interstiziale, secondo la Fondazione Arthritis. (13)

La ricerca suggerisce anche che le persone con asma hanno 1,74 volte le probabilità di persone senza asma di avere anche l’artrite reumatoide, secondo uno studio pubblicato nel numero di gennaio-febbraio 2018 di Journal of Allergy and Clinical Immunology: In Practice. (14)

Complicazioni dell’artrite reumatoide

Le complicazioni sono problemi di salute causati da una condizione o dal suo trattamento. Il rischio di complicanze da RA aumenta nel tempo o quando il trattamento è inadeguato.

Nel corso del tempo, RA può causare più di un semplice dolore e infiammazione nelle articolazioni – può effettivamente deformare le articolazioni, rendendo difficile per le persone a svolgere le normali attività quotidiane.

L’AR può causare lo sviluppo di infiammazione in altre aree del corpo, tra cui:

Vasi sanguigni, dove si chiama vasculite reumatoide e può causare problemi con la pelle, nervi, cuore, e cervello
Polmoni ,con conseguente malattia polmonare reumatoide o altre condizioni, come pleurite (gonfiore e cicatrici del tessuto polmonare) o noduli polmonari
Occhi, causando la sindrome di Sjàgren, che interferisce con le lacrime e la produzione di saliva; e sclerite, che è caratterizzata da arrosso degli occhi e dolore
Cuore, in particolare il rivestimento esterno del cuore (pericardite) e del muscolo cardiaco (miocardite)
Polsi, causando sindrome del tunnel carpale, in cui la pressione sui nervi della mano si traduce in intorpidimento,formicolio e difficoltà nell’uso delle mani e delle dita (11)
Sono possibili anche numerose altre complicazioni, tra cui:

Neuropatia periferica, una disfunzione dei nervi che si traduce in dolore nervoso, intorpidimento e formicolio, in particolare nelle mani e nei piedi
Debolezza muscolare
Anemia ,una diminuzione del numero di globuli rossi che aumenta la fatica e la debolezza
Varie condizioni della pelle, come vesciche, eruzionicutanee, ulcere,grumi sotto la pelle
Osteoporosi o bassadensità ossea
Malattia parodontale (gomma),anche se alcune ricerche suggeriscono che questa malattia precede l’AR, e altre ricerche suggeriscono che alcuni casi di RA possono essere causati dagli stessi batteri dietro la malattia gengivale
Compromissione renale causata da farmaci RA
Ingrandimento della milza (sindromedi Felty))
Complicazioni di gravidanza, come ipertensione (alta pressione sanguigna) nella madre durante la gravidanza tardiva, remissione RA dopo la nascita, e aumento del rischio di parto prematuro (15,16)

Salute mentale e problemi cognitivi correlati all’artrite reumatoide

Condizioni di salute mentale come ansia e depressione non sono rare tra le persone con artrite, RA incluso.

Ad esempio, in uno studio pubblicato nel settembre 2018 sull’International Journal of Geriatric Psychiatry, i ricercatori hanno scoperto che il 55 per cento degli adulti di età superiore ai 50 anni che avevano depressione minore aveva anche l’artrite. Questi tassi sono saliti rispettivamente al 62,9 per cento e al 67,8 per cento per i pazienti affetti da artrite geriatrica che soffrono di depressione moderata egrave. (17)

La ricerca presentata alla conferenza annuale del Congresso europeo di reumatologia del Congresso europeo di reumatologia di giugno 2019 ha mostrato un legame simile tra artrite e problemi di salute mentale. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che il 10% dei pazienti con malattie reumatiche e muscoloscheletrici esaminate aveva pensieri suicidi. Un altro studio ha trovato che 25 per cento dei pazienti con RA o artrite idiopatica giovanile adulto sperimentato ansia o depressione.

I partecipanti allo studio hanno anche notato problemi di sonno marcati a causa del dolore.

C’è anche qualche prova che avere RA aumenta il rischio di demenza. Le persone con RA possono avere un 61 per cento aumentato rischio di demenza rispetto alla popolazione generale, secondo una recensione pubblicata nel gennaio 2016 sulla rivista Neurology India. (18)

Un altro studio, pubblicato nel novembre 2017 sulla rivista Toxicology and Applied Pharmacology, suggerisce che i farmaci RA comunemente usati chiamati farmaci anti-reumatici che modificano la malattia (DMARDs) possono svolgere un ruolo nello sviluppo della demenza. (19)

Sono necessarie ulteriori ricerche, tuttavia, come altri studi hanno mostrato risultati contrastanti, tra cui una diminuzione del rischio di malattia di Alzheimer per i pazienti affetti da RA (la demenza è un sintomo della malattia di Alzheimer ), secondo uno studio pubblicato nell’ottobre2017 su Scientific Reports, e un ridotto rischio di demenza per i pazienti che utilizzano DMARDs, secondo un articolo pubblicato nel novembre 2017 in Alzheimer & Demenza: Ricerca traslazione e interventi clinici. (20,21)

L’artrite reumatoide causa il cancro?

Studi precedenti hanno suggerito che le versioni più recenti dei DMARD, chiamate DMARD biologici, possono essere in parte da biasimare. Ma un grande studio pubblicato per la prima volta nell’agosto 2017 sulla rivista Annals of the Rheumatic Diseases ha mostrato che il trattamento RA non influisce sul rischio di linfoma. (22)

Come è il caso con molte altre comorbilità RA e complicazioni, l’aumento del rischio di linfoma è probabilmente il risultato di infiammazione incontrollato DI RA, la ricerca suggerisce.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

Trattamento Selsun Blue Balanced:: utilizzo, dosaggio e controindicazioni

Zilactin-L (obsoleto) foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni