in

Cos’è l’asma? Sintomi, cause e trattamenti

L'asma è una malattia polmonare cronica che può rendere difficile la respirazione.

Cos’è l’asma? Definizione

L’asma è una malattia polmonare cronica che può rendere difficile la respirazione. Presenta vie aeree strette e infiammate (tubi bronchiali). “Asma” è una parola greca antica che significa “respiro corto” e, come suggerisce il nome, può lasciarti senza fiato. Uno dei segni rivelatori di un attacco d’asma è il respiro sibilante con difficoltà respiratorie. Altri sintomi dell’asma includono oppressione toracica, tosse e mancanza di respiro.

Quando i tubi respiratori dei polmoni si infiammano cronicamente, possono diventare sensibili agli allergeni ambientali inalati e agli irritanti che possono scatenare l’asma. Questi fattori ambientali includono polline, inquinamento e fumo di tabacco. L’esercizio fisico può anche essere un fattore scatenante dell’asma per alcuni.

Advertising

Chi ha l’asma?

Circa 25 milioni di persone negli Stati Uniti hanno l’asma; di questi circa 6 milioni sono bambini. La condizione colpisce allo stesso modo uomini e donne.

L’asma può essere mortale

L’asma provoca oltre 14 milioni di visite mediche ogni anno e quasi 2 milioni di visite al pronto soccorso. E, tragicamente, l’asma può uccidere. La maggior parte delle persone che muoiono di asma hanno più di 50 anni, ma a volte i bambini muoiono per questa condizione.

Gli inalatori e i nebulizzatori per l'asma hanno vantaggi rispetto ai farmaci e alle iniezioni orali.

Trattamento dell’asma: inalatori

Gli inalatori e i nebulizzatori per l’asma hanno vantaggi rispetto ai farmaci e alle iniezioni orali in quanto forniscono farmaci direttamente alle vie aeree. Hanno anche meno effetti collaterali rispetto ad altre forme di farmaci per l’asma.

Inalatori per l’asma

Il trattamento più comune per l’asma prevede un dispositivo chiamato inalatore. Un inalatore è un piccolo dispositivo che fornisce medicinali per l’asma direttamente nelle vie aeree. Gli inalatori sono disponibili in due tipi:

  • Inalatori a dose misurata (MDI): gli MDI sono il tipo più comune di inalatore. Spruzzano la medicina dall’inalatore come una bomboletta aerosol.
  • Inalatori di polvere secca: gli inalatori di polvere secca forniscono un medicinale in polvere che non spruzza dall’inalatore. Invece, l’utente deve inalare il medicinale rapidamente e con forza.

A volte gli MDI vengono utilizzati insieme a un dispositivo chiamato spaziatore. Gli spaziatori aiutano a coordinare la respirazione con il rilascio del medicinale per l’asma e utilizzano goccioline di medicinale più piccole, facilitando l’inspirazione.

Nebulizzatori

Un inalatore non può essere utilizzato per neonati e bambini molto piccoli. Per loro, può essere utilizzato un nebulizzatore. I nebulizzatori sono alimentati dall’elettricità per trasformare la medicina per l’asma in una nebbia sottile.

La respirazione è il processo mediante il quale il nostro corpo inala l'ossigeno ed esprime l'anidride carbonica.

Il sistema respiratorio: come dovrebbe funzionare

La respirazione è il processo mediante il quale il nostro corpo inala l’ossigeno ed esprime l’anidride carbonica. Questo processo diventa più difficile durante un attacco asmatico.

Quando inspiri, l’aria passa attraverso la trachea (trachea). Nel frattempo il tuo diaframma si contrae e si sposta verso il basso creando uno spazio d’aria nella cavità toracica. L’aria entra nei polmoni, passando attraverso i bronchi e infine in minuscole sacche d’aria (alveoli).

L’ossigeno dell’aria passa dagli alveoli e nel flusso sanguigno attraverso minuscoli vasi sanguigni chiamati capillari. I capillari trasportano questo sangue ricco di ossigeno alle vene polmonari, che lo trasmettono al lato sinistro del cuore. Il cuore quindi pompa il sangue ricco di ossigeno al resto del corpo.

Quando espiri, l’aria ricca di anidride carbonica (CO2) esce dai polmoni, attraverso la trachea e dal corpo attraverso il naso e / o la bocca.

Durante un attacco d'asma, le vie aeree si infiammano e diventano sensibili.

In che modo l’asma influisce sulla respirazione?

Durante un attacco d’asma , le vie aeree si infiammano e diventano sensibili. Il gonfiore restringe le vie aeree, rendendo difficile la respirazione, che spesso porta ad ansimare e ansimare. Tre fattori causano questo restringimento:

  • Infiammazione
  • Broncospasmo
  • Iperreattività (fattori scatenanti dell’asma)

L'infiammazione è la causa principale del restringimento delle vie aeree durante gli episodi di asma.

Cause dell’asma: infiammazione

L’infiammazione è la causa principale del restringimento delle vie aeree durante gli episodi di asma. Rende le vie aeree più gonfie e sensibili. Quando le vie aeree sono infiammate, l’aria ha un passaggio più piccolo. Inoltre, i muscoli circostanti delle vie aeree possono contrarsi durante un attacco d’asma, restringendo ulteriormente l’apertura per il flusso d’aria.

Quando le vie aeree reagiscono all’infiammazione, producono anche più muco. Questo liquido denso e appiccicoso può raggrupparsi e anche restringere i passaggi d’aria.

Inoltre, alcune cellule allergiche e infiammatorie (globuli bianchi, compresi gli eosinofili) si accumulano nel sito dell’infiammazione, causando danni ai tessuti restringendo ulteriormente le vie aeree. Questa reazione a catena causa la difficoltà respiratoria associata a un attacco d’asma.

I tubi più grandi che si separano dalla trachea e nei polmoni sono chiamati tubi bronchiali.

Che cosa causa l’asma? Broncospasmo

I tubi più grandi che si separano dalla trachea e nei polmoni sono chiamati tubi bronchiali. Questi tubi sono circondati da muscoli. Quando i muscoli dei tuoi bronchi si contraggono nell’asma, ostruiscono le vie aeree, un processo denominato broncospasmo.

La tosse e il respiro sibilante possono essere sintomi di broncospasmo e il broncospasmo può verificarsi quando le vie aeree sono irritate dall’aria fredda. Il broncospasmo può manifestarsi all’improvviso. Può essere trattato con medicinali chiamati broncodilatatori.

Questi fattori scatenanti possono causare infiammazione e restringimento delle vie aeree.

Che cosa causa l’asma? Cause dell’asma

Le persone con asma possono diventare eccessivamente sensibili (iperreattive) a determinati allergeni o irritanti inalati. Questi sono chiamati fattori scatenanti dell’asma e possono causare infiammazione e restringimento delle vie aeree. Ciò si verifica perché i corpi di alcune persone sono immunologicamente inclini a reagire in modo eccessivo a determinate sostanze. La sostanza precisa che può causare una tale reazione varia da persona a persona. Nelle prossime tre diapositive, esamineremo i fattori scatenanti dell’asma in modo più dettagliato.

I trigger possono essere allergeni o irritanti.

Tipi di trigger per l’asma

Le cose che possono avviare un attacco d’asma sono chiamate “trigger”. Non tutti con l’asma hanno gli stessi fattori scatenanti. I trigger possono essere allergeni o irritanti. Le persone con asma devono imparare quali sono i loro trigger per gestirli ed evitarli in modo ottimale.

Riconoscere ed evitare i trigger può aiutarti a prevenire ulteriori attacchi di asma. Gli allergologi e gli immunologi sono medici specializzati nell’aiutare i pazienti a identificare irritanti e allergie che causano problemi come l’asma. Possono aiutare a sviluppare un piano per evitare i trigger di asma per ottimizzare la salute quotidiana.

I fattori scatenanti dell'asma allergico includono molti allergeni.

Cause dell’asma: allergeni

L’asma può avere fattori scatenanti sia allergici che non allergici. I fattori scatenanti dell’asma allergico includono molti allergeni. Alcuni di questi allergeni includono:

  • Polline
  • Polvere
  • Muffa
  • Animali domestici
  • Alcuni alimenti, tra cui arachidi, uova, latticini, soia e pesce
  • Solfiti
  • Lattice

Una donna che soffre di raffreddore (in alto a sinistra), una bottiglia di farmaci antinfiammatori (in alto a destra), il fumo di sigaretta (in basso a sinistra) e l'irrorazione di insetti in una cucina (in basso a destra) sono esempi di sostanze irritanti per l'asma.

Cause dell’asma: irritanti

I fattori scatenanti dell’asma non allergico includono molti irritanti. Alcuni di questi provengono da tossine ambientali, tra cui fumo di tabacco, smog e vari prodotti chimici, polveri e gas professionali. Possono anche provenire da farmaci, come antidolorifici da banco e beta-bloccanti. A volte le infezioni respiratorie possono scatenare l’asma, e così può GERD. L’esercizio fisico può anche provocare attacchi d’asma.

Una madre aiuta sua figlia con un inalatore per l'asma.

Sintomi dell’asma negli adulti e nei bambini

L’asma può svilupparsi a qualsiasi età. Tuttavia, l’asma tende a insorgere nei bambini di età compresa tra 2 e 6 anni. A questa età, l’asma è comunemente scatenata da allergeni come acari della polvere, fumo di tabacco e acari della polvere. Nei bambini piccoli, l’asma può essere prima diagnosticato come malattia reattiva delle vie aeree (RAD).

Gli adulti possono anche sviluppare l’asma e solo il 30% circa dei fattori scatenanti dell’asma nell’adulto è correlato alle allergie. I fattori di rischio per l’asma ad esordio in età adulta includono essere donne, obesità, fluttuazioni ormonali come quelle sperimentate durante o dopo la gravidanza o la menopausa e infezioni virali o di altro tipo.

Una giovane ragazza con asma allergica usa il suo inalatore per l'asma.

Tipi di asma: allergico (estrinseco)

L’asma allergica (estrinseca) è il tipo scatenato da una reazione allergica. Questo è un esempio del tuo sistema immunitario che risponde a una sostanza irritante. L’asma allergica è la forma più comune e colpisce più della metà di tutti i malati. Spesso può essere gestito con farmaci e tende ad essere meno grave rispetto ad altre forme.

Questo tipo di asma è meno comune, si sviluppa più spesso negli adulti ed è più difficile da trattare.

Tipi di asma: non allergici (intrinseci)

L’asma non allergica (intrinseca) è causata da fattori diversi dalle allergie, come esercizio fisico, stress, inalazione di aria fredda, fumo, infezioni virali e altri irritanti. Questo tipo di asma è meno comune, si sviluppa più spesso negli adulti ed è più difficile da trattare rispetto all’asma allergica (estrinseca). In molti casi questo tipo sembra essere più grave.

Persone diverse sperimentano l'asma in modi diversi.

Sintomi e segni dell’asma

Persone diverse sperimentano l’asma in modi diversi. Quando l’asma è sotto controllo, potresti avere meno sintomi o nessun sintomo. I sintomi dell’asma sono gli stessi sia per i tipi allergici che per quelli non allergici. Loro includono

  • Fiato corto
  • Respiro sibilante
  • Tosse
  • Oppressione toracica
  • Produzione di muco pesante

Non tutti coloro che soffrono di asma sperimenteranno tutti i sintomi e la gravità dei sintomi può variare a seconda dell’individuo, anche in un individuo i sintomi possono variare nel tempo.

Tabella di classificazione dell'asma.

Asma: da lieve a grave

Il National Asthma Education and Prevention Program classifica l’asma in base ai sintomi di un paziente e ai test di funzionalità polmonare in queste quattro categorie:

  • Lieve intermittente
  • Lieve persistente
  • Moderatamente persistente
  • Grave persistente

Un attacco d'asma è un acuto peggioramento dei sintomi dell'asma.

Attacco d’asma acuto

Un attacco d’asma è un acuto peggioramento dei sintomi dell’asma. Durante un attacco d’asma acuto, si verificano infiammazione, broncospasmo e produzione di muco in eccesso. Questi possono portare a sintomi come

  • Respirazione difficoltosa
  • Fiato corto
  • Respiro sibilante
  • Tosse
  • Interferenza con le attività quotidiane

Frequentemente, gli attacchi di asma possono essere controllati con inalatori (broncodilatatori inalatori). Quando ciò è inefficace, il paziente deve chiamare il 911 o essere portato immediatamente al pronto soccorso. Quando l’asma non risponde al trattamento iniziale, può provocare una reazione pericolosa per la vita chiamata stato asmatico.

Ci sono diversi test che possono determinare se hai l'asma e quanto è grave.

Esami e test per l’asma

Ci sono diversi test che possono determinare se hai l’asma e quanto è grave. I test di funzionalità polmonare (polmonare) misurano la funzionalità dei polmoni. Questi possono includere spirometria o test del misuratore di flusso di picco.

Un test di provocazione bronchiale aiuta il medico a determinare la reattività dei polmoni ai fattori ambientali. Questo test include un test di provocazione con metacolina, un test di provocazione con istamina e broncoprovocazione.

Gli esami del sangue misurano gli anticorpi IgE che vengono rilasciati durante una reazione allergica. Altri test possono essere utilizzati per escludere altre cause di mancanza di respiro, inclusi reflusso acido e apnea notturna. A volte vengono eseguite radiografie del torace o ECG per rilevare un oggetto estraneo nei polmoni o un’altra condizione.

I farmaci per l'asma sono classificati come per il controllo a lungo termine o per un rapido sollievo.

Trattamento medico dell’asma

I farmaci per l’asma sono classificati come per il controllo a lungo termine o per un rapido sollievo. La maggior parte viene inalata piuttosto che assunta in compresse o in forma liquida, per agire direttamente sulle vie aeree dove iniziano i problemi respiratori.

I farmaci di controllo a lungo termine includono:

  • Montelukast, medicinale orale che aiuta a prevenire il respiro sibilante e la mancanza di respiro
  • Corticosteroidi per via inalatoria
  • Cromolyn, assunto utilizzando un nebulizzatore o un inalatore
  • Omalizumab (anti-IgE), somministrato per iniezione
  • Beta2-agonisti a lunga durata d’azione (broncodilatatori)
  • Modificatori dei leucotrieni, assunti per via orale
  • Teofillina, presa per via orale

I farmaci a rapido sollievo includono:

  • Albuterolo e altri beta2-agonisti a breve durata d’azione (broncodilatatori)

Farmaci per l’asma

I farmaci comuni usati con inalatori e nebulizzatori includono i seguenti tre tipi:

  • Corticosteroidi inalatori : i corticosteroidi inalatori riducono l’infiammazione delle vie aeree. A volte questi medicinali vengono utilizzati anche per le persone che non hanno sintomi di asma, in quanto possono aiutare a prevenire futuri attacchi di asma.
  • Broncodilatatori a breve durata d’azione : i broncodilatatori non hanno steroidi. Agiscono rilassando i piccoli muscoli che possono irrigidire le vie aeree durante gli attacchi d’asma. I broncodilatatori a breve durata d’azione alleviano rapidamente i sintomi dell’asma.
  • Broncodilatatori a lunga durata d’azione: i broncodilatatori a lunga durata d’azione vengono assunti quotidianamente per aiutare a controllare l’asma e prevenire futuri attacchi di asma. I tipi di broncodilatatori a lunga durata d’azione includono salmeterolo e formoterolo.

L'asma è una condizione comune che può essere grave, persino mortale.

Riepilogo dell’asma: fatti veloci

  • L’asma è una malattia polmonare cronica che può rendere difficile la respirazione. Provoca infiammazione, gonfiore e restringimento delle vie aeree (tubi bronchiali).
  • Circa 25 milioni di persone negli Stati Uniti hanno l’asma; 6 milioni di questi sono bambini.
  • L’asma viene diagnosticata in base all’esame fisico e all’anamnesi del paziente. È confermato con test respiratori.
  • L’asma è causata da tre fattori principali: infiammazione, broncospasmo e iperreattività.
  • L’allergia gioca un ruolo in alcuni, ma non in tutti i casi di asma.
  • Allergeni e sostanze irritanti possono causare attacchi di asma. Quando lo fanno, vengono chiamati “trigger”.
  • Il modo migliore per gestire l’asma è cercare di evitare i trigger, che sono diversi per tutti coloro che soffrono di asma.
  • I farmaci possono invertire o prevenire il broncospasmo.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Quando gli animali (allergie) attaccano: sintomi di allergia agli animali domestici, trattamento

Asma: modi naturali per alleviare i sintomi dell’asma