in

Decifrare la relazione tra sognare e dormire: un’intervista con il dottor Rubin Naiman, PhD

Il dottor Rubin Naiman parla dell’importante relazione tra sonno e sogni e di come i nostri sogni si relazionano alla vita da svegli. Sognare è uno dei meno compresi, eppure più intriganti, …

Il dottor Rubin Naiman parla dell’importante relazione tra sonno e sogni e di come i nostri sogni si relazionano alla vita da svegli.

Il sogno è uno degli aspetti meno compresi, ma anche più intriganti, del sonno. Diverse culture e tradizioni spirituali mirano da tempo a spiegare perché sogniamo e cosa significano questi film di mezzanotte per le nostre vite da svegli.

Advertising

Nel mondo moderno, si presume spesso che i sogni siano semplicemente un sottoprodotto del sonno senza uno scopo reale. Tuttavia, recenti ricerche sul sonno REM suggeriscono che il sogno gioca effettivamente un ruolo importante nel consolidamento della memoria, nella regolazione dell’umore e nell’assimilazione di nuove esperienze. Alcune scuole di psicologia postulano anche che il sogno fornisce intuizioni o aiuta il cervello a risolvere i problemi della veglia.

Qualunque sia il lato in cui cadi, una cosa è certa: sognare è affascinante. Per ottenere maggiori informazioni sul mondo dei sogni e su come si relazionano alla salute del sonno, abbiamo invitato lo psicologo ed esperto di sogni e sogni, il dottor Rubin Naiman , PhD, a condividere le sue conoscenze.

Il dottor Naiman attualmente lavora come specialista del sonno e dei sogni presso il Center for Integrative Medicine dell’Università dell’Arizona , fondato dal dottor Andrew Weil. Il programma combina scienza e medicina all’avanguardia con prospettive alternative. È anche membro dell’American Academy of Sleep Medicine e degli Friends of Jung, ed è autore di diversi libri su vari argomenti del sonno.

Continua a leggere per conoscere la prospettiva del dottor Naiman su un sonno sano e sulla funzione dei sogni.

Rosie: Come sei entrato nello studio del sonno e dei sogni?

Dr. Naiman : Mi chiedo sempre perché tutti non amano dormire e sognare. Le persone spesso considerano il sonno e i sogni sottomessi alla vita da svegli, quando in realtà si trovano da soli come incredibili esperienze personali. Il sonno ei sogni supportano la nostra salute, la produttività, la creatività, il benessere emotivo e molto altro ancora. Ma aprono anche una misteriosa porta verso un altro regno di coscienza.

Qualcosa che le persone tendono a perdere, e quello che mi ha portato nel campo del sonno, è che il sonno è delizioso. Le persone che dormono bene ti diranno che amano dormire e lo fanno sul serio. Non dormono perché devono, attingono al piacere che fornisce. Il sonno non è solo un altro elemento della loro lista di cose da fare; può essere squisito e profondamente piacevole.

Rosie: In qualità di specialista dei sogni, che tipo di approcci adotti nei confronti dei problemi del sonno?

Dr. Naiman : Nel mio lavoro, uso regolarmente pratiche di igiene del sonno tenendo conto anche di fattori medici, biologici e psicologici.

Guardo anche l’ambiente del sonno, che mi riferisco collettivamente come “il letto”. Ciò include l’intero ambiente: temperatura, luce, sicurezza, ecc. Ad esempio, anche una piccola luce proveniente da una luce notturna o dai LED sui dispositivi elettronici può gocciolare attraverso le palpebre chiuse. Può sembrare insignificante, ma sopprime la melatonina, abbatte i nostri ritmi circadiani e influisce negativamente sulla qualità dei nostri sogni.

Il letto è il cuore della camera da letto e lo considero un veicolo per dormire. Quando guardiamo alle automobili, i fattori critici comuni includono comfort, prestazioni e sicurezza. Questi tre principi si applicano al letto e anche all’idoneità al sonno.

Anche la relazione personale con il sonno e i sogni è un’area chiave. Negli ultimi 30 anni, abbiamo imparato moltissimo sul sonno, ma non tanto sul dormiente . Ho imparato molto solo lavorando e parlando con le persone delle loro esperienze personali riguardo al sonno e ai sogni. Molti di noi oggi non dormono bene e non danno importanza al sonno.

Se non dormiamo abbastanza di notte, durante il giorno si manifesta come sonnolenza, proprio come un ospite stimato che arriva nel momento sbagliato. Milioni di persone combattono il sonno durante il giorno, lottando per rimanere svegli. Combattere il sonno durante il giorno crea un’associazione negativa condizionata con il sonno che danneggia il nostro rapporto con esso durante la notte.

Rosie: Secondo te, come si relazionano il sonno e i sogni?

Dr. Naiman : La relazione tra sonno e sogni è così incredibilmente importante. Una delle mie maggiori preoccupazioni riguardo al sonno è che come società siamo più privati ​​dei sogni che privati ​​del sonno. Tendiamo a svalutare i sogni come superflui nel mondo moderno e, anche nella scienza, i sogni sono considerati figliastri del sonno. Sebbene avvengano durante il sonno, il sogno è una forma distinta di coscienza.

Sappiamo che le persone con determinati disturbi dell’umore e dell’ansia hanno danneggiato i modelli di sonno dei sogni. Durante il sogno, le esperienze e le conversazioni che abbiamo avuto da svegli vengono “digerite, assimilate” e consolidate in ricordi a lungo termine. Non sognare bene è associato a deficit cognitivi e a condizioni come l’Alzheimer. Credo che la perdita dei sogni sia anche la più importante causa trascurata di depressione.

Ci sono molte cose che interferiscono con il sogno anche quando tecnicamente dormiamo. Le prime due o tre ore di sonno sono quando otteniamo la maggior parte del nostro sonno profondo, mentre la maggior parte del sonno onirico [sonno REM] avviene nelle ore successive.

Anche i due disturbi del sonno più comuni, l’insonnia da mantenimento del sonno e l’apnea notturna, interferiscono con il sogno. L’insonnia da mantenimento del sonno comporta difficoltà a rimanere addormentati (piuttosto che difficoltà ad addormentarsi). Le persone con questa condizione dormono per alcune ore, dormendo profondamente, ma perdono il sonno successivo. L’apnea notturna interferisce in modo significativo anche con il sonno REM, perché il sogno aumenta effettivamente la probabilità di un evento di apnea.

Quando facciamo un passo indietro e lo guardiamo, è una situazione spaventosa quando perdiamo sonno e sogni. Quindi, assolutamente, sì, sognare è incredibilmente importante in relazione al sonno.

Rosie: Come possiamo decifrare al meglio il significato dei nostri sogni?

Dr. Naiman : Questa è una semplice domanda senza una semplice risposta. Credo fermamente che i sogni abbiano un significato, ma penso che la maggior parte di noi interpreti i sogni in modo fuorviante.

Assumiamo che sognare sia un riflesso della vita da svegli, distorta come uno specchio in un luna park. L’approccio più diffuso per decifrarli sono i “dizionari dei sogni”, libri in cui è possibile cercare immagini alfabetizzate per determinare cosa rappresentano. Si tratta di approcci molto semplificati e fuorvianti.

Il significato di un sogno non dipende solo dai simboli e dal contenuto; dipende dalle esperienze individuali di una persona, dai suoi sentimenti e punti di vista e dai tempi del sogno. Esistono anche diversi tipi di sogni. I sogni “a bassa quota” sono più ordinari, vicini alla realtà della veglia. Possiamo anche avere sogni più magnifici, espansivi o spirituali.

Sognare è un mondo molto più grande del nostro mondo da svegli, e sebbene i sogni siano molto collegati alla vita da svegli, non puoi sempre capire o interpretare i sogni in termini di vita da svegli. Non vogliamo avvicinarci al sogno con alcuna presunzione.

Prima di tentare di interpretare i sogni, incoraggio le persone a porsi la domanda “Cosa sta sognando?”, Poiché la loro risposta influenzerà la loro comprensione di sogni particolari.

Rosie: Alcuni sogni possono essere piuttosto angoscianti dopo il risveglio (come quelli fastidiosi in cui ti cadono i denti!). Quali sono i modi migliori per schiarirti le idee o affrontare sogni spiacevoli?

Dr. Naiman : Questo è importante – molte persone rifiutano di sognare perché sperimentano brutti sogni e incubi .

Per i sogni in cui perdi i denti, i dizionari dei sogni possono dire che questo è correlato a una perdita di potenza, ma può essere una serie di cose dal ritorno allo stadio dell’infanzia a qualcosa che deve essere espulso dal corpo.

Un argomento correlato importante per me è il disturbo da stress post-traumatico nel ritorno dei soldati. Nel nostro mondo di oggi, stiamo vedendo molte migliaia di guerrieri feriti con PTSD che sperimentano anche incubi post-traumatici. Da un punto di vista medico, gli incubi sono comunemente visti come un sintomo patologico che richiede un trattamento. E il trattamento più comune è il farmaco che sopprime tutti i sogni.

Penso che questo approccio sia un errore perché sognare è un processo di guarigione naturale o endogeno. I sogni possono aiutarci a guarire dal dolore emotivo e persino dalle esperienze traumatiche se li gestiamo correttamente. La ricerca mostra che se proviamo a sopprimere i sogni, tuttavia, si riprenderanno, danneggeranno il nostro sonno e aumenteranno di intensità. Imparare ad affrontare e affrontare i brutti sogni ci aiuta a sviluppare il coraggio nella vita da svegli.

Qualcosa che è andato perduto nel tempo è l’idea che ci vuole un villaggio per guarire un incubo. L’idea che gli incubi appartengano a tutti noi, che siano i nostri sogni piuttosto che il tuo sogno o il mio sogno, può essere un modo più sicuro per diffonderli. Ciò è particolarmente vero per i sogni traumatici nei veterani di ritorno, dove hanno origine in contesti sociali per cominciare.

Rosie: Ci sono comportamenti di veglia che hai scoperto che aiutano le persone a fare sogni migliori o più piacevoli?

Dr. Naiman : Ancora una volta la semplice risposta è condividere i tuoi sogni. Il processo di condivisione collega il sogno dal mondo dei sogni al mondo della veglia, dove è più facile da gestire.

Troppi di noi saltano regolarmente fuori dal letto come un razzo al risveglio. In questo modo, dimentichiamo rapidamente i nostri sogni. Incoraggio le persone a soffermarsi nella loro intontimento mattutino, che è uno stato ibrido in parte veglia e in parte sognante. Se riposi in questo stato, migliorerai nel ricordare i tuoi sogni nel tempo. Condividere i sogni con il proprio compagno di letto può anche essere una pratica molto intima poiché i sogni nascono dai luoghi più profondi dei nostri cuori.

Creare una comunità per condividere i sogni aiuta davvero a elaborare gli aspetti negativi e ad aumentare quelli positivi. Ad esempio, gestisco un circolo dei sogni in cui condividiamo i nostri sogni e i nostri incubi per aiutarci a vicenda a sviluppare coraggio e comprensione, ed è davvero una cosa bellissima.

Rosie: Qual è una scoperta che speri esca dal sonno o dalla ricerca sui sogni nel prossimo decennio?

Dr. Naiman : Una scoperta che spero di vedere sta realmente accadendo ora. Faccio parte del comitato consultivo di Shadow, una società che sviluppa una nuova app per dormire e sognare. L’app Shadow sveglia gli utenti lentamente e delicatamente e consente loro di registrare i sogni. Li raccoglierà e li organizzerà in un database globale ricercabile.

Credo che riveleremo l’esistenza di un mondo di sogno misterioso e condiviso, in cui le persone scoprono di avere esperienze simili ad altre in tutto il mondo. Penso che la scoperta che i nostri sogni sono ampiamente condivisi scuoterebbe le cose in un modo meraviglioso.

Rosie: Se c’è una cosa che tutti dovrebbero sapere sui sogni, è …

Dr. Naiman : … quello che chiamiamo veglia è una specie di sogno. Questa è una vecchia nozione che si trova in tutto il mondo. Ricorda la rima “Rema, rema, rema la tua barca, la vita è solo un sogno ..?”

Di solito pensiamo che la vita da svegli sia più reale dei sogni, ma non lo è. Mentre prestiamo attenzione e vediamo più chiaramente le connessioni tra questi due mondi, iniziamo a sperimentare un’incredibile continuità effimera – un senso più profondo di completezza.

In sostanza, la vita stessa è un sogno, quindi il sogno è una parte molto importante della vita.

Se vuoi saperne di più sul lavoro del Dr. Naiman sul sonno e sui sogni, dai un’occhiata al suo ultimo libro, Hush: A Book of Bedtime Contemplations , che offre semplici letture notturne progettate per migliorare la comprensione e il rapporto con il sonno. Il dottor Naiman partecipa anche regolarmente a conferenze in tutto il paese e fornisce consulenze sul sonno.

I tuoi sogni influenzano la tua giornata? Quanto sono importanti i tuoi sogni per te?

Questo articolo è a scopo informativo e non deve sostituire i consigli del medico o di un altro professionista medico.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Dormire con le stagioni: guarda come il tempo influenza il tuo sonno

Perché il sonno è fondamentale per il fitness: un’intervista con il personal trainer Lucas James