in ,

Lesioni sportive: tipi, trattamenti e prevenzione

Un uomo in palestra con un infortunio al polso causato dal sollevamento pesi.

Lesioni sportive

Gli infortuni sportivi sono infortuni che si verificano durante lo sport o l’esercizio. Gli infortuni sportivi possono verificarsi a causa di sovrallenamento, mancanza di condizionamento e forma o tecnica impropria. Il mancato riscaldamento aumenta il rischio di infortuni sportivi. Contusioni, stiramenti, distorsioni, lacrime e ossa rotte possono derivare da lesioni sportive. I tessuti molli come muscoli, legamenti, tendini, fascia e borse possono essere colpiti. La lesione cerebrale traumatica (TBI) è un altro potenziale tipo di lesione sportiva.

Advertising
Illustrazione che mostra le aree del corpo in cui può verificarsi uno stiramento muscolare.

Stiramento

La tensione muscolare è un altro nome per un muscolo tirato. Si verifica quando un muscolo è teso e si strappa. I sintomi di un muscolo tirato possono includere dolore, gonfiore, debolezza e difficoltà o incapacità di usare il muscolo. I muscoli del quadricipite, dei polpacci, dei muscoli posteriori della coscia, dell’inguine, della parte bassa della schiena e delle spalle sono i siti più comuni per i muscoli tirati. Le tensioni muscolari minori si risolvono con RISO – Riposo, Ghiaccio, Compressione ed Elevazione. Anche i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) possono aiutare a gestire il dolore e il gonfiore. Gli strappi muscolari più gravi richiedono una valutazione e un trattamento da parte di un medico.

Un fisioterapista che lavora sul ginocchio di un uomo con un richiamo di un legamento crociato anteriore (LCA) strappato.

ACL strappato

Il legamento crociato anteriore (ACL) aiuta a tenere unita l’articolazione del ginocchio e fornisce stabilità. Un ACL strappato è un infortunio sportivo che può verificarsi quando si atterra nel modo sbagliato, si cambia direzione o si ferma rapidamente o da un colpo diretto al ginocchio. Le persone che soffrono di un ACL lacerato possono sentire un pop e quindi sentire il loro ginocchio non funzionare più. Dolore, gonfiore e perdita di mobilità sono sintomi di un ACL lacerato. Potrebbe essere difficile camminare. Un ACL lacerato deve essere ricostruito chirurgicamente, di solito utilizzando un innesto da un altro legamento nel corpo del paziente. Una riabilitazione significativa è necessaria per ripristinare la forza e la funzione dell’articolazione del ginocchio dopo l’intervento chirurgico. A seconda dell’età, dello stato di salute e del livello di attività desiderato del paziente, alcuni potrebbero non scegliere di sottoporsi a un intervento chirurgico. In tal caso, l’apparecchio e la terapia fisica non cureranno la condizione, ma potrebbero fornire un certo sollievo.

Una persona con dolore al ginocchio e un richiamo di un legamento collaterale mediale lacerato (MCL).

MCL strappato

Il legamento collaterale mediale (MCL) collega l’osso della parte superiore della gamba (femore) all’osso più grande della parte inferiore della gamba (tibia). Si trova sul lato interno del ginocchio. L’MCL è tipicamente ferito quando l’articolazione del ginocchio viene spinta lateralmente quando si esegue una mossa sbagliata o subendo un colpo diretto al ginocchio. Un MCL lacerato provoca dolore, gonfiore e instabilità dell’articolazione. La condizione viene spesso trattata con ghiaccio, rinforzo e terapia fisica. Se altre strutture del ginocchio sono ferite o se il MCL lacerato è grave, può essere raccomandato un intervento chirurgico.

Una donna che corre in spiaggia subisce delle stecche.

Steccobende

Gli stinchi sono dolori lancinanti, doloranti o lancinanti all’interno della parte inferiore della gamba. Gli stinchi sono un infortunio da uso ripetitivo che può verificarsi nei corridori o in coloro che iniziano a fare esercizio. Il dolore si verifica quando i muscoli e i tendini intorno alla tibia (la più grande delle due ossa della parte inferiore della gamba) si infiammano. Lo stretching, il riposo e l’applicazione del ghiaccio possono aiutare ad alleviare le stecche. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) possono ridurre il dolore e il gonfiore. Bendare l’area può aiutare a prevenire il gonfiore. I piedi piatti aumentano il rischio di steccobende. Ortesi e scarpe da ginnastica adeguate possono offrire supporto e ridurre il rischio di steccobende.

Una persona con una gamba ingessata sdraiata sull'erba accanto alle stampelle a causa di una frattura da stress.

Frattura da stress

Una frattura da stress è una lesione da uso eccessivo che si verifica quando i muscoli non sono più in grado di assorbire l’impatto dell’attività fisica e un osso assorbe la pressione, provocando una rottura. Le fratture da stress possono verificarsi quando si aumenta l’attività, soprattutto troppo rapidamente. La maggior parte delle fratture da stress si verifica nella parte inferiore delle gambe e dei piedi. Le donne sono più soggette a fratture da stress rispetto agli uomini. Le fratture da stress causano dolore con l’attività. Il riposo è prescritto per consentire la guarigione di una frattura da stress. A volte una scarpa speciale o un tutore aiuta a ridurre lo stress sull’osso, il che facilita la guarigione.

Un piede indietro sul tallone che mostra la fascia plantare che collega il tallone alla parte anteriore del piede.

Fascite plantare

La fascia plantare è un legamento che collega il tallone alla parte anteriore del piede, sostenendo l’arco. La fascite plantare è un’infiammazione di questo legamento. Provoca dolore al tallone spesso sentito per prima cosa al mattino dopo essersi alzati dal letto o dopo essere stati attivi. Lo stress e la tensione sui piedi aumentano il rischio di fascite plantare. Obesità, muscoli del polpaccio tesi, uso ripetitivo, archi alti e nuove attività atletiche sono tutti fattori di rischio per questa condizione. La fascite plantare viene trattata con riposo, ghiaccio, farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e speciali esercizi di stretching. Le solette imbottite possono fornire sollievo. Indossare stecche di notte può aiutare a ridurre il dolore. I casi più gravi di fascite plantare possono essere trattati con iniezioni di cortisone, terapia fisica e chirurgia.

Un corridore a terra che soffre di una distorsione alla caviglia.

Caviglia slogata

Una distorsione alla caviglia si verifica quando i legamenti che supportano l’articolazione diventano eccessivamente tesi. Possono verificarsi distorsioni della caviglia durante la pratica sportiva o le attività quotidiane. Fare un passo sbagliato su una superficie irregolare o camminare in un modo che torce o rotola il piede può causare una distorsione alla caviglia. Le distorsioni e il dolore che causano possono variare da lievi a gravi. RISO – riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione – sono usati per trattare le distorsioni della caviglia. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) possono alleviare il dolore e il gonfiore. Le distorsioni gravi possono richiedere un tutore o un gesso per diverse settimane per facilitare la guarigione.

Un uomo con il gomito del tennista che coppa il gomito per il dolore.

Gomito del tennista

Il gomito del tennista è una lesione da uso eccessivo che può essere associata agli sport con racchetta. Anche gli idraulici, i pittori e coloro che svolgono professioni simili sono a rischio. Il gomito del tennista coinvolge l’infiammazione dei tendini all’esterno del gomito causata da piccole lacrime. Il gomito del tennista provoca dolore e può essere associato a una presa debole. I farmaci antinfiammatori a riposo e non steroidei possono aiutare ad alleviare i sintomi del gomito del tennista. Indossare un tutore speciale sull’avambraccio può aiutare a diminuire la pressione sulla zona dolente. La terapia fisica può essere utile. Le iniezioni di steroidi possono ridurre l’infiammazione. La chirurgia può essere un’opzione per il gomito del tennista quando altri trattamenti hanno fallito.

Un uomo che soffre di lombalgia durante il golf.

Lombalgia

Ci sono molte cause di lombalgia . Il mal di schiena può essere dovuto a un uso eccessivo, come giocare troppe partite di golf o sollevare pesi pesanti. Questo tipo di tensione alla schiena di solito si risolve da solo senza trattamento. Riposo e farmaci antinfiammatori possono fornire sollievo. Usare la forma corretta durante l’allenamento e aumentare lentamente la durata degli allenamenti può aiutare a proteggere la schiena. In alcuni casi, potrebbe essere necessario modificare la tecnica di esercizio o svolgere le attività quotidiane in modo diverso per ridurre il rischio di lesioni alla schiena. Altre cause di mal di schiena possono essere più gravi e richiedere un intervento medico o chirurgico.

Un'illustrazione delle borse dell'anca.

Borsite dell’anca

La regione dell’anca contiene due borse principali. Quella situata all’esterno dell’anca è chiamata borsa trocanterica. L’altra è chiamata borsa ischiatica che copre la tuberosità ischiatica, più comunemente nota come ossa sedute. L’infiammazione di entrambe le borse può portare a rigidità e dolore intorno all’articolazione dell’anca da non confondere con il vero dolore articolare dell’artrite. L’uso eccessivo di corsa, ciclismo e attività simili può portare a borsite dell’anca. La condizione causa dolore all’anca che tende a peggiorare di notte. Alzarsi da una posizione seduta può causare dolore. Il trattamento della borsite dell’anca consiste nell’evitare attività che producono sintomi e nell’assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per ridurre il dolore e il gonfiore. La terapia fisica e le iniezioni di steroidi possono essere giustificate. L’uso di un bastone o di un altro dispositivo di assistenza può aiutare a rimuovere il carico dall’articolazione infiammata.

Un ragazzo che indossa un casco da football.

Concussione

Una commozione cerebrale è una lesione cerebrale traumatica (TBI) che si verifica quando il cervello subisce una rapida accelerazione all’interno del cranio. Un colpo diretto alla testa o al corpo può causare una commozione cerebrale. Le persone che praticano sport di contatto come il calcio sono maggiormente a rischio di commozioni cerebrali . I sintomi spesso includono mal di testa , perdita di coscienza, perdita di memoria, sonnolenza, nausea, vomito e altro. Dopo una commozione cerebrale è necessario un esame neurologico approfondito per determinare l’entità della lesione. La guarigione da una commozione cerebrale richiede riposo, sia fisico che mentale, per consentire al cervello di riprendersi. Le persone che soffrono di commozioni cerebrali devono ricevere l’autorizzazione di un medico prima di riprendere lo sport, in particolare i giovani il cui cervello è più vulnerabile.

Una persona sul tapis roulant con il tendine d'Achille evidenziato.

Tendinite d’Achille

La tendinite di Achille è un’infiammazione che provoca dolore nella parte inferiore della gamba appena sopra il tallone. L’area può diventare dolorosa, gonfia e rigida. Il dolore peggiora dopo l’attività fisica. Il tendine può ispessirsi e, in alcuni casi, possono svilupparsi speroni ossei nell’area. La tendinite di Achille può essere trattata con riposo, ghiaccio, stretching e farmaci antinfiammatori non steroidei. Possono essere utili esercizi di rafforzamento prescritti da un fisioterapista. Calzature speciali e plantari possono aiutare a ridurre lo sforzo sul tallone colpito.

Un'illustrazione del ginocchio con la rotula evidenziata.

Ginocchio del corridore

Il ginocchio del corridore – noto anche come sindrome del dolore femoro-rotulea – è una condizione dolorosa che si verifica quando i tendini, il rivestimento articolare (sinovia) e / o altri tessuti molli del ginocchio si irritano. Un uso eccessivo può causare il ginocchio del corridore. Così può una rotula disallineata. Oltre al dolore, il ginocchio del corridore può causare schiocchi e screpolature. Passare ad attività che non sollecitano le articolazioni del ginocchio può ridurre al minimo i problemi. RISO – riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione – possono aiutare. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), la terapia fisica e i plantari possono fornire sollievo. Raramente, la chirurgia può essere un’opzione per i casi gravi che non hanno risposto ad altri trattamenti.

Una giovane donna che si estende all'aperto prima di esercitare.

Prevenzione degli infortuni sportivi

L’attività fisica è una parte importante del mantenimento della salute generale. Tuttavia, è necessario prendere alcune precauzioni per ridurre al minimo il rischio di lesioni sportive. L’uso dell’attrezzatura corretta e la manutenzione dell’attrezzatura possono aiutare a prevenire gli infortuni sportivi. Indossare l’equipaggiamento protettivo consigliato può aiutare a proteggere il corpo dalle lesioni. Riposare tra gli allenamenti dà al corpo il tempo di riposarsi e ripararsi. Iniziare l’attività lentamente e aumentando gradualmente la forza, la flessibilità e la resistenza offre ai muscoli, alle ossa e ad altri tessuti l’opportunità di adattarsi agli allenamenti più difficili, riducendo al minimo il rischio di lesioni. Infine, ascoltare il corpo e indietreggiare ai primi segni di dolore, disagio, stress o surriscaldamento contribuirà a ridurre il rischio di infortuni sportivi.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Modi per prepararsi per la stagione dei costumi da bagno

Gli allenamenti non funzionano? Prova questi esercizi