in

Rimedi casalinghi e ricette per abbassare il colesterolo

I rimedi casalinghi utilizzati per abbassare il colesterolo hanno proprietà ipolipemizzanti, fibre, omega 3 e 6 e antiossidanti, perché aiutano a ridurre l’assorbimento dei grassi, aumentarne l’escrezione nelle feci o prevenirne l’ossidazione, regolando così i livelli di colesterolo. Questi rimedi non dovrebbero sostituire il trattamento medico e dovrebbero essere usati solo per integrarlo.

Il colesterolo è una sostanza grassa, biancastra, inodore che non può essere vista ad occhio nudo e non può essere assaggiata quando si mangia un alimento. I principali tipi di colesterolo sono il colesterolo HDL (buono) che deve essere superiore a 60 mg / dl, LDL (cattivo) che deve essere inferiore a 130 mg / dl e VLDL che deve essere inferiore a 30 mg / dl. Dl. 

Ulteriori informazioni sui tipi di colesterolo.

Advertising

I rimedi casalinghi sono utilizzati per controllare la quantità di colesterolo nel sangue perché non ha proprietà che facilitano l’aumento di HDL, e diminuiscono l’assorbimento di LDL e VLDL, migrando così il colesterolo totale. Alcuni esempi suonavano:

Rimedi casalinghiPrincipali vantaggiVieni a usarlo
CarciofoProtegge il feto e abbassa la concentrazione di colesterolo cattive.Cuocere in acqua bollente per 30-40 minuti e poi mangiare. Ci sono anche integratori di carciofi che sono in vendita in alcune farmacie, trattate naturali o online.
Semi di lino macinatiHa fibre e omega 3 e 6 che, assorbiti a livello intestinale, combattono il colesterolo cattivo.Aggiungi 1 cucchiaio di semi di lino a zuppe, insalate, yogurt, succhi, latte o frullati.
Tintura di melanzaneContiene fibre che favoriscono l’eliminazione del colesterolo.Contare 4 fette di buccia di melanzane a bagno nell’alcool di cereali per 10 giorni. Quindi filtrate con un filtro a lettere e versate 1 cucchiaio (di caffè) della parte liquida. Questo cucchiaio è diluito in mezzo bicchiere d’acqua e va a 2 giri al giorno.
Ha condivisoHa proprietà che diminuiscono l’assorbimento dei grassi che provengono dal cibo. Bollire 1 litro di acqua con 3 cucchiai di tè matte, filtrare e bere durante l’estate.
Tè al fedele GrecoI suoi semi aiutano nella riduzione del colesterolo nel sangue.Fai bollire 1 tazza di acqua con 1 cucchiaio di semi di fieno greco per 5 minuti. Bevi caldo. Esistono anche integratori di fieno greco in vendita in alcune farmacie, negozi di alimenti naturali o online.

Nonostante siano indicati per controllare il colesterolo, questi rimedi casalinghi non sostituiscono la dieta, l’attività fisica e la farmacia indicati da el cardiologo, ma sono ottime forma del complemento terapeutico. Vedi anche quali farmacia vengono utilizzati per abbassare il colesterolo .

Ricette per abbassare il cholesterolo

Queste ricette sono ottime strategie per abbassare il colesterolo, essendo ottime opzioni come pasti sani ed equilibrati.

1. Crema di avocado

La crema di avocado è ricca di grassi sani e antiossidanti che aiutano a ridurre il colesterolo cattivo. Per preparare questa crema, devi frullare 1 avocado maturo con 100 ml di latte scremato e dolcificare a piacere. 

Scopri altri vantaggi dell’avocado .

2. Frittelle di melanzane con semi di lino

Melanzana ha proprietà funzionali che bilanciano colesterolo e trigliceridi; Nel caso del semi-lino, è ricco di omega 3 e 6, creando una gomma sullo stomaco che prolunga la sensazione di pienezza del cibo, coadiuvando il processo di digestione.

ingrediente

  • 1 tazza di farina integrale;
  • 1 tazza di latte scremato;
  • 1 uovo;
  • 1/4 di olio d’oliva;
  • Sale e origano qb;
  • 1 melanzana;
  • 1 petto di pollo sminuzzato.

Modalità di preparazione

Per preparare l’impasto bisogna liquefare il latte, la farina, l’uovo e aggiungere l’olio d’oliva, il sale e l’origano. Per il ripieno, le melanzane vanno saltate con il petto di pollo sminuzzato e condite a piacere. 

Un’altra opzione è affettare le melanzane e infornare con condimenti come aglio fresco, sale, cipolla, limone e curry.

Impara a consumarlo melanzane . 

3. Insalata di lattuga con carote e limone 

L’insalata di lattuga con carote e limone contribuisce a ridurre il colesterolo perché povera di grassi. 

Per prepararlo mettete in un contenitore la lattuga tritata, la carota grattugiata cruda, la cipolla affettata e condite con 1 limone fresco e l’eventuale spicchio d’aglio fresco.

4. Soia verde saltata

La soia verde chiamata anche fagioli mung, fagioli cinesi o fagioli mung contengono isoflavoni che aiutano a ridurre il colesterolo, è povera di grassi e la qualità delle proteine ​​della soia è molto simile a quella della carne, con il vantaggio che non contiene colesterolo, superando di qualità tutte le altre proteine ​​vegetali. 

Per prepararlo, dovete cuocere i semi di soia verde in acqua e quando sarà morbida, condire con salsa di soia, aceto e zenzero in polvere.

5. Riso integrale con carote

Il riso integrale con carote è ricco di fibre che favoriscono l’eliminazione delle molecole di grasso nelle feci, oltre a vitamine del gruppo B, minerali come zinco, selenio, rame e manganese, oltre a sostanze fitochimiche ad azione antiossidante. Lo strato esterno del riso integrale contiene orizanolo, una sostanza nota per prevenire e controllare le malattie cardiovascolari.

Per prepararlo fate soffriggere il riso integrale con aglio, cipolla e sale e poi aggiungete acqua e carota grattugiata. 

Come dovrebbe essere la dieta?

Al fine di abbassare il colesterolo LDL “cattivo”, si consiglia di seguire una dieta sana ed equilibrata, che includa fonti di grassi buoni come olio d’oliva, salmone, tonno, olive, avocado e frutta secca come noci o mandorle, perché sono alimenti ricchi di omega 3. Inoltre, il consumo di fibre di frutta, verdura e cereali integrali è della massima importanza, poiché la fibra favorisce l’escrezione del colesterolo attraverso le feci.

È inoltre importante escludere dalla dieta i grassi dannosi per la salute, come quelli presenti negli alimenti industrializzati e trasformati, nonché ridurre il consumo di carne rossa, formaggi gialli, oli vegetali, salsicce, burro e burro. Una buona strategia è osservare la quantità di grasso che ha sull’etichetta nutrizionale degli alimenti, per valutare se è una buona opzione mangiarlo o meno. 

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

3 Tè per i calcoli biliari e come prepararli

5 semplici consigli per ridurre il dolore all’orecchio