in

L’impatto negativo di premere il pulsante Snooze

Sono le 7:30 e la tua sveglia suona a tutto volume. Sai che probabilmente dovresti alzarti e iniziare la giornata, ma sei ancora stanco e il tuo letto è pazzo …

Sono le 7:30 e la tua sveglia suona a tutto volume. Sai che probabilmente dovresti alzarti e iniziare la giornata, ma sei ancora stanco e il tuo letto è incredibilmente comodo.

È del tutto normale voler premere il pulsante snooze. E molti di noi lo fanno: secondo un sondaggio , più di un adulto su tre preme snooze tre volte prima di alzarsi al mattino. E più della metà degli adulti tra i venti ei trent’anni afferma di premere il pulsante snooze ogni mattina.

Advertising

E anche se non è un grosso problema accumulare qualche minuto in più di chiudere gli occhi di tanto in tanto, combattere la sveglia regolarmente potrebbe effettivamente farti sentire più stanco durante il giorno e dormire peggio di notte.

Scettico? Permettici di cambiare idea. Ecco perché premere il pulsante snooze ti farà sentire uno schifo e come smettere di fare affidamento su di esso per sentirti riposato.

Come snoozing incasina il ciclo del sonno

Per capire perché premere il pulsante snooze può essere così dannoso, aiuta ad avere una comprensione del ciclo del sonno o delle fasi del sonno in cui il tuo cervello scorre per aiutarti a riposarti e ricaricarti.

Idealmente, quando la tua testa colpisce il cuscino, ti senti assonnato e inizi ad annuire. Ora sei in un sonno leggero, quando il tuo battito cardiaco rallenta e la tua temperatura corporea scende.

Dopo il sonno leggero arriva il sonno profondo. Questa fase è estremamente importante, poiché è il periodo del sonno in cui il tuo corpo sta lavorando duramente per far ricrescere i tessuti, costruire ossa e muscoli e rafforzare il tuo sistema immunitario.

Dopo aver superato il sonno profondo, raggiungi il sonno REM. Durante la REM (che sta per movimento rapido degli occhi), il tuo cervello è molto attivo e fai sogni intensi. Ma nonostante quell’intensa attività, il sonno REM è in realtà altamente riparatore e averne abbastanza è fondamentale per sentirsi acuti e concentrati il ​​giorno successivo. Di solito si verifica la prima fase REM circa 90 minuti dopo essersi addormentati per la prima volta e si ripete più volte durante la notte.

Allora cosa c’entra tutto questo con il pulsante snooze? Quando la sveglia suona al mattino, di solito ti stai avvicinando alla fine del tuo ultimo ciclo REM.

Svegliati e alzati dal letto, il ciclo REM finisce. Premi il pulsante snooze e torna a dormire, però, e tu buttati di nuovo nel ciclo REM. Quando la sveglia suona una seconda volta, ti sveglia nel mezzo della REM invece che alla fine della REM. Di conseguenza, finisci per sentirti annebbiato e disorientato. Non esattamente il modo migliore per iniziare la giornata.

Le conseguenze a lungo termine di colpire Snooze

C’è più. Se la sera prima sei andato a letto a un’ora decente, l’orologio interno del tuo corpo è pronto a svegliarsi una volta che suona la sveglia. Ma quando premi snooze e torni a dormire , mandi l’intero sistema in un confuso tailspin. In poco tempo, il tuo corpo non è sicuro di quando è ora di svegliarsi e quando è ora di andare a dormire.

E se il tuo corpo non sa quando è ora di andare a dormire, potresti passare molto tempo a rigirarti e rigirarti. Di conseguenza, finisci per ottenere meno della qualità del sonno di cui hai bisogno. E non ci vuole molto. Solo una settimana di sonno scarso può compromettere centinaia di geni nel tuo corpo, provocando un aumento dello stress, una riduzione dell’immunità e una maggiore infiammazione.

Dopo un po ‘, questi effetti iniziano a sommarsi. Quando sei stressato, hai più difficoltà a concentrarti e sei più incline a sentirti scattante o irritabile. Quando il tuo sistema immunitario non funziona a pieno, hai maggiori probabilità di ammalarti, il che potrebbe rendere ancora più difficile ottenere un sonno di qualità. Peggio di tutto? L’esperienza di livelli cronicamente elevati di infiammazione potrebbe aumentare il rischio di gravi problemi di salute come malattie cardiache, cancro, ictus e declino cognitivo.

Capire perché stai premendo il pulsante Snooze

Abbiamo stabilito che premere il pulsante snooze ti farà probabilmente sentire annebbiato e più stanco. E fare affidamento regolarmente su di esso per intrufolarsi in più Zzz incasinerà l’orologio interno del tuo corpo, che può effettivamente privarti del sonno e prepararti ad alcuni importanti problemi di salute.

In altre parole, dovresti provare a premere il tasto snooze il meno frequentemente possibile. Ma per ridurre la tua dipendenza dal pulsante magico, devi prima capire cosa ti fa venire voglia di dormire. Per arrivare alla risposta, considera queste domande:

  • Vai a letto abbastanza presto? Se rimani sveglio fino a tardi, non c’è da meravigliarsi se vuoi premere snooze al mattino. Gli esperti concordano sul fatto che la maggior parte di noi dorme meglio dalle sette alle otto ore di sonno per notte. Il che significa che se la sveglia inizia a suonare alle 7:00, dovresti dormire al massimo entro mezzanotte.
  • Ti stai esercitando? Studio dopo studio mostra che le persone attive tendono a dormire meglio delle loro controparti sedentarie. Prendi l’abitudine di muoverti per almeno mezz’ora quasi tutti i giorni della settimana e vedi se non finisci per sonnecchiare più profondamente.
  • Sei eccitato prima di andare a letto? Bere un espresso prima di cena o scorrere Instagram mentre cerchi di addormentarti ti manterrà energico e renderà più difficile addormentarti. D’altra parte, fare qualcosa di dolce, come fare il bagno o leggere, ti aiuterà a sentirti più calmo e rilassato.
  • Sei a tuo agio nella tua camera da letto? Se il tuo ambiente non è confortevole, avrai più difficoltà ad addormentarti e avrai maggiori probabilità di girarti e rigirarti per tutta la notte. Fai quello che puoi per assicurarti di essere sul materasso migliore per te . E mantieni la tua stanza il più silenziosa, buia e fresca possibile. (Assicurati anche di mantenerlo tranquillo, poiché i suoni possono avere un impatto importante sul ciclo del sonno.)
  • Hai problemi di sonno cronici? Problemi come la sindrome delle gambe senza riposo e l’apnea ostruttiva del sonno possono causare un sonno povero e frammentato. Se noti che i sintomi fisici interferiscono con il tuo sonno e ti lasciano stanco al mattino, parla con il tuo medico delle opzioni di trattamento.

Cosa fare invece di premere Snooze

La risposta è piuttosto semplice, ma potrebbe non piacerti: alzati dal letto. Sì, svegliarsi non appena suona la sveglia probabilmente all’inizio ti sembrerà spiacevole. Ma dopo pochi minuti, quella sensazione di stordimento svanirà e inizierai la giornata sentendoti riposato e pronto per l’azione. (Il che, se sei abituato a trascinarti fuori dal letto ogni mattina, potrebbe sembrare difficile da immaginare.)

E se non ti fidi totalmente di te stesso per dire di no al richiamo del pulsante snooze? Segui il vecchio trucco di mettere la sveglia dall’altra parte della camera da letto, lontano dal letto. Ma non sentirti troppo deluso. Alla fine della giornata, puoi tuffarti di nuovo nel mondo dei sogni.

Hai smesso di premere il pulsante snooze? Hai notato un impatto su come ti sentivi durante il giorno e su come dormivi la notte?

Questo articolo è a scopo informativo e non deve sostituire i consigli del medico o di un altro professionista medico.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising
Dormire sul pavimento

Modi rari per regolare la temperatura corporea durante il sonno

GREENGUARD Gold

Lezioni apprese dalle tendenze in materia di sonno insufficiente negli Stati Uniti