in

Rimedi per il sudore

Nel periodo estivo, non c’è che dire: i profumi nell’aria di erba, sale, sabbia e sole sono quanto di più rasserenante possa esserci in natura. Peccato che negli autobus o quando siamo in fila alla posta non possiamo pensarla del tutto così: le ghiandole sudoripare, in lavoro più che continuato, si rivelano nemiche delle nostre narici messe a dura prova nei mesi più caldi.

Mani, piedi e ascelle… e le brutte figure sono in agguato! Come ovviare? Se proprio non ci si può lavare ogni volta che ce ne sarebbe bisogno, basta anche asciugarsi con un panno di cotone, per evitare la proliferazione di batteri che, fermentando, possono causare cattivo odore. Occorre inoltre fare molta attenzione all’abbigliamento: no ai tessuti sintetici, che ostacolano la traspirazione, sì invece al cotone e al lino. Quando siete a tavola evitate peperincino, caffè e alcolici, e in generale bevande e cibi eccitanti o piccanti: contengono sostanze che aumentano la produzione di acetilcolina, il neurotrasmettitore responsabile della sudorazione. E poi, consiglio ovvio ma non sempre seguito, scegliete il deodorante giusto: preferite prodotti privi di alcoole che non siano a lunga durata: l’uso prolungato potrebbe ostruire i condotti attraverso i quali il sudore viene espulso, peggiorando la situazione.

Advertising

Con queste accortezze, potrete accogliere la serenità di profumare… a braccia aperte!

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

In quanto tempo si manifesta un’intossicazione alimentare?