in

Applicazioni di artrite reumatoide e disabilità: cosa sapere

La documentazione dettagliata e completa può rafforzare il caso delle prestazioni di invalidità. Shutterstock

Vivere con l’artrite reumatoide (RA) può essere difficile. Quando queste sfide, come camminare o in piedi limitazioni, o sperimentare nebbia del cervello o affaticamento – rendono impossibile lavorare, è possibile applicare per il reddito di disabilità sostitutiva. Ci sono due opzioni per questo: programmi di disabilità a breve o a lungo termine attraverso un datore di lavoro attuale, o il programma federale Disabilità di sicurezza sociale.

Advertising

I sintomi dell’artrite reumatoide possono influenzare la capacità di una persona di lavorare: problemi articolari possono rendere difficile l’esecuzione dei compiti di un lavoro, come l’utilizzo di movimenti ripetitivi o l’impossibilita’ di afferrare o afferrare gli elementi in modo appropriato. La fatica può richiedere a una persona di rimanere a casa e perdere il lavoro per lunghi periodi di tempo.

Il processo di richiesta di disabilità può essere scoraggiante

La richiesta di disabilità può essere un processo dettagliato. E ‘comune per le persone che fanno domanda per il programma federale da negare dopo la loro prima domanda. Ma è possibile fare appello e ottenere in ultima analisi l’approvazione per le prestazioni di invalidità. “L’asporto più importante è che devi essere un auto-avvocato con pazienza e perseveranza”, dice Jessica Boles, un’assistente sociale autorizzata e un avvocato paziente e responsabile di sensibilizzazione della comunità per CreakyJoints e la Global Healthy Living Foundation, due risorse per le persone che vivono rispettivamente con l’artrite e altre malattie croniche.

Chi si qualifica per le prestazioni di invalidità?

Per un dipendente che cerca prestazioni di invalidità a breve o lungo termine da un datore di lavoro, il processo è in genere quello di compilare documenti, tra cui documenti medici pertinenti, che mostra chiaramente perché sono necessari benefici, dice Boles. “Con un piano di gruppo, di solito il paziente riceverà una percentuale di ciò che il loro stipendio individuale è. Ci potrebbe essere un periodo di attesa prima che una persona possa accedere ai benefici, e può diventare difficile con trattamenti preesistenti,” dice.

Per coloro che non hanno un piano di gruppo attraverso un datore di lavoro, c’è Social Security Disability Insurance (SSDI), un programma offerto dalla Social Security Administration. Secondo il sito web dell’agenzia, le persone possono fare domanda per SSDI se hanno 18 o più anni, non stanno già ricevendo prestazioni di sicurezza sociale, non possono funzionare a causa di una condizione medica che dovrebbe durare almeno 12 mesi o provocare la morte, e non sono già stati negati. (Coloro che sono stati negati possono impugnare la decisione; vedere la sezione Come fare appello a un rifiuto di indennità di invalidità, di seguito.)

Secondo Boles, in termini di approvazione per SSDI, hanno imparato che si tratta più di dimostrare che gli individui non possono fare qualsiasi lavoro, non semplicemente il proprio lavoro attuale. Dice: “E ‘più, ‘Non posso fare alcun lavoro di sorta.'”

Il programma dipende dalla storia di guadagno di una persona e se hanno pagato le prestazioni di sicurezza sociale attraverso le tasse, Boles aggiunge. Per le persone che sono lavoratori autonomi, chiarire con l’Amministrazione della sicurezza sociale se tale storia lavorativa si qualifica.

Il processo di richiesta delle prestazioni di invalidità

Se stai facendo domanda per un programma di disabilità del datore di lavoro, assicurati di fornire tutti i documenti richiesti e fai ciò che ti viene chiesto. Per i programmi di disabilità offerti attraverso i datori di lavoro, “in genere non vedo molte smentite”, dice Boles. “Ma nella mia esperienza, quello che vedo con SSDI, un sacco di gente tendono ad essere negato spesso. Suggerisco sempre di considerare attraente.

Loop il medico nel processo di applicazione in anticipo

Fondamentale per richiedere qualsiasi programma di disabilità è compilare completamente tutte le pratiche burocratiche. Parlare con il medico di diagnosi presto – prima di iniziare il processo di domanda – così come qualsiasi altro medico che può sostenere l’applicazione, ha detto Mirean Coleman, un assistente sociale clinico indipendente autorizzato e direttore clinico per la National Association of Social Workers con sede a Washington, DC.

“Il paziente deve avviare una domanda prima con l’ufficio di previdenza sociale, e sulla domanda, includerebbe un elenco di medici che sono coinvolti nella cura del paziente,”Coleman dice. “L’ufficio di previdenza sociale inoltrava i documenti direttamente al medico. È importante che il paziente non solo manteniamo le cose tempestive, ma informino il medico che intendono richiedere la disabilità. In questo modo, il medico può cercare le informazioni in arrivo e completare la domanda entro la data di ritorno.”

Come fare ricorso contro un rifiuto dell’indennità di invalidità

Poiché le smentite possono essere comuni, “Incoraggiamo sempre il paziente a non essere scoraggiato dalla negazione”, dice Coleman. “La cosa più importante è fare appello e lasciare che si 100 un altro processo decisionale.”

Perché le domande di negazione dei benefici sono così comuni? Le domande possono non avere informazioni, sia da un paziente che da un medico. “I documenti devono essere compilati in modo conciso e dettagliato che spieghi cos’è la disabilità, qual è il suo impatto sullo stile di vita del paziente e perché il paziente potrebbe aver bisogno di disabilità in questo momento”, afferma Coleman.

Lavorare con altri professionisti può essere utile durante il processo di appello. “Quando si applica tramite la previdenza sociale, in genere viene assegnato un assistente sociale, o può richiederne uno, con cui lavorare”, afferma Boles. “La gente potrebbe anche voler assumere un avvocato o un avvocato che si occupa specificamente dei diritti di disabilità. L’Amministrazione della previdenza sociale ha spesso un elenco di risorse online.” Questi includono informazioni su come trovare qualcuno con cui lavorare, nonché suggerimenti per coloro che rappresentano il candidato.

Attenersi al processo di appello

Una risorsa da utilizzare per tenere traccia dei sintomi di RA e di come influenzano la funzione quotidiana è l’app Arthritis Power, che può mantenere una registrazione digitale dei sintomi. “I pazienti hanno difficoltà a ricordare cosa succede tra un appuntamento e l’altro”, afferma Boles. “Con questa applicazione, è possibile tenere traccia dei sintomi in un app, e si può dire al medico. Può essere più facile estrarre informazioni e inviarle a un medico in un’app.”

Prendi in considerazione l’idea di aiutare gli altri. “Stick con esso e appello la situazione,”Dice Coleman. “A volte le persone devono fare appello più volte prima di essere approvate.” Un avvocato può aiutare con il processo di appello. Un assistente sociale può offrire risorse per rafforzare un’applicazione.

Aiuta a rafforzare il tuo caso di disabilità con un assistente sociale

Per aiutare a trovare un assistente sociale qualificato, l’Associazione Nazionale degli Assistenti Sociali offre il suo sito Web Help Starts Here, dove è possibile trovare un assistente sociale per aiutare con varie preoccupazioni, dice Coleman. Per ulteriori dettagli sulla richiesta di prestazioni di invalidità, scaricare la brochure PDF Sulle prestazioni di invalidità dall’Amministrazione della previdenza sociale, che descrive in dettaglio la procedura.

Non lasciare che la prospettiva di un processo difficile ti spaventi dal presentare una domanda iniziale o fare appello a una negata.

“C’è così tanto stigma nel mondo per gli individui che vivono con malattie croniche”, dice Boles. “I pazienti stanno pagando questi benefici e hanno il diritto di accedervi. Se i pazienti non possono lavorare, non dovrebbero rischiare di peggiorare la loro salute e causare più danni a se stessi – fisicamente e mentalmente – se continuano a lavorare. È importante che le persone sappiano di avere diritto a questi benefici”.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

Celebrità con artrite reumatoide

Sulfacleans 8/4:: utilizzo, dosaggio e controindicazioni