in

Il cervello degli obesi risulta più piccolo rispetto alla normalità

Obesità

Rieccoci a parlare dell’obesità e ai rischi che si corrono quando si è affetti da questa patologia.

Perché a rischiare non è solo il nostro sistema cardiovascolare o la capacità del nostro organismo di assorbire il glucosio (sviluppo del diabete)

Advertising

Secondo i ricercatori della New York University School of Medicine, infatti, l’obesità è in grado di ridurre le dimensioni del cervello.

Lo studio è partito dal fatto che l’obesità può avere la negativa conseguenza di favorire l’insorgenza del diabete 2 patologia che, alla lunga, può portare ad una degenerazione cognitiva.

Partendo da questo assunto i ricercatori hanno sottoposto persone normopeso e obesi a risonanza magnetica, andando così a scoprire che il cervello di quest’ultimi era particolare: acqua nell’amigdala e corteccia orbito-frontale più piccola.

foto © tantobenessere

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Vitamina A: per la salute di pelle e vista

IL CUORE DELLE DONNE