in

Le origini della Dieta dell’Acqua

La Dieta dell’acqua, talvolta nota come Dieta dell’Acqua fredda, è una delle ultime manie che affascina coloro che desiderano mettersi a dieta e che vogliono dimagrire. A differenza del digiuno che si affronta nelle diete purificanti e in quelle in cui vi è un ristretto consumo di calorie, come la Dieta del Riso, la Dieta dell’Acqua non limita il consumo di cibo né richiede un allenamento fisico.

Il fascino della Dieta dell’Acqua consiste nel fatto che coloro che sono a dieta, a quanto si dice, possono mangiare quello che vogliono e tuttavia perdere peso.

Advertising

Le origini

L’esatta origine della Dieta dell’Acqua non è nota. Alcune risorse in internet fanno risalire questa dieta ad un articolo scritto e pubblicato nel 1997 dall’Istituto per la Ricerca Psicoattiva in Durham, a nord della Carolina, mentre Douglas Silver Porter, a quanto si dice medico e scienziato, ha rivendicato l’invenzione della Dieta dell’Acqua.

“La Scienza” dietro la Dieta dell’Acqua

La teoria dietro alla Dieta dell’Acqua si fonda sul fatto che quando l’acqua fredda è assorbita dal corpo, questo brucia delle calorie in più per riscaldare l’acqua stessa alla temperatura corporea di 98,6 gradi. Bevendo acqua fredda, il corpo lavora di più per riscaldare l’acqua. Quindi, ancor più calorie si brucerebbero se si bevesse un’acqua molto fredda. Inoltre, bevendo acqua prima, dopo o durante i pasti si raggiunge un senso di sazietà, facendo diminuire l’appetito. Poiché i reni infine devono lavorare di più per elaborare una quantità d’acqua maggiore, la Dieta dell’Acqua aiuti ad eliminare le tossine dal corpo.

Funzionamento

Con la Dieta dell’Acqua coloro che sono a dieta devono bere una quantità d’acqua fresca o fredda in più rispetto al normale consumo giornaliero, durante o lontano dai pasti. L’acqua può essere di rubinetto, di bottiglia o di qualunque altro genere. Le risorse disponibili sulla Dieta dell’Acqua sconsigliano la masticazione di cubetti di ghiaccio, al fine di consumare acqua. La Dieta dell’Acqua non va ad alterare il normale consumo di cibo di chi è a dieta, né impone dei limiti nelle porzioni di cibo. L’esercizio fisico non è inoltre una componente basilare di questa dieta.

Pro e contro

I vantaggi della Dieta dell’Acqua consistono nell’accessibilità a tutti coloro che hanno la possibilità di bere acqua. Gli svantaggi consistono nel fatto che coloro che fanno questa dieta avranno la necessità di urinare più spesso. Molti esperti appoggiano l’idea che bevendo acqua prima di ogni pasto si bruciano calorie mentre alcuni criticano questa dieta considerandola non una vera dieta ma semplicemente un incoraggiamento a bere una quantità maggiore d’acqua.

Efficacia

Pur non essendoci state ricerche scientifiche condotte sull’efficacia della Dieta dell’Acqua, due persone dell’Arizona, nel 2008, hanno denunciato una perdita del loro peso bevendo acqua prima, durante e dopo i pasti, proprio come nella Dieta dell’Acqua. Jeff Schmidt ha perso 25 kg in un anno, passando da una taglia 50 ad una 44. Blake Silvia ha denunciato una perdita di 5 kg in un mese, per un totale di 35 kg, senza fare una dieta vera e propria. Queste due persone hanno dichiarato di aver bevuto un bicchiere d’acqua prima, durante e dopo i pasti.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Lotta al cancro: il succo di melograno rallenta o ferma la produzione di metastasi

Quali sono i benefici dell’olio di eucalipto?