in

Sei motivi per cui il caffè può farti venire sonno

Conosciamo il caffè principalmente come bevanda del nostro risveglio. Abbiamo una, due o anche tre tazze e siamo pronti per affrontare la nostra giornata. E mentre il caffè ha molti ingredienti diversi, …

Conosciamo il caffè principalmente come bevanda del nostro risveglio. Abbiamo una, due o anche tre tazze e siamo pronti per affrontare la nostra giornata. E mentre il caffè ha molti ingredienti diversi, è la caffeina che riceve il più attenzione.

Ingestionecaffeina stimola il tuo sistema nervoso centrale, che ti sveglia e si sente più energico. Tuttavia, che dire quando il caffè non sembra svegliarti e ti lascia invece assonnato? La caffeina ti ha deluso?

Advertising

Il caffè può influenzare il tuo corpo in vari modi e il modo in cui influisce su di te è diverso per tutti. Abbiamo compilato un elenco di sei motivi per cui il caffè potrebbe farti sentire assonnato.

Il caffè blocca gli effetti dell’adenosina

Quando bevi il caffè, il tuolo stomaco e l’intestino tenue vengono assorbiti la caffeina e la ridistribuisce attraverso il flusso sanguigno a più parti del corpo, compreso il cervello. Dopo che la caffeina raggiunge il cervello, si attacca ai recettori dell’adenosina.

Adessoadenosina ti aiuta a sentirti assonnato e controlla il tuo ciclo sonno-veglia. Quando la caffeina si lega ai tuoi recettori dell’adenosina, il tuo cervello non sta elaborando la sua adenosina, ma ciò non significa che smetta di produrla. Quindi, una volta che la caffeina svanisce, c’è un accumulo di adenosina che si legherà ai recettori del tuo cervello, facendoti sentire stanco.

Il caffè è un diuretico

In termini più semplici, bere una tazza di caffè potrebbe farti usare ilbagno più spesso. Se bevi una quantità moderata di caffè (da due a tre tazze), potresti non notare nulla, ma se beviquattro o più tazze di caffè, potresti trovarti a correre per usare il bagno.

Se perdi più liquidi di quelli che bevi, potresti sentirti stanco comedisidratazione ha effetto. Altri sintomi di disidratazione includono sete, secchezza delle fauci, vertigini, pelle secca e mancanza di sudore.

Tuttavia, il caffè potrebbe non disidratarti più di tanto. ComeHarvard Medical spiega, mentre le bevande contenenti caffeina possono aumentare le visite ai bagni, l’acqua nella bevanda contribuisce comunque al consumo complessivo di liquidi.

Per contrastare la disidratazione, bere molta acqua e mangiare cibi che contengono acqua, come frutta e verdura. Quando ti alleni, sei malato o stai vivendo un clima caldo, umido o freddo, potresti dover bere più acqua del solito. Se i sintomi di disidratazione includono svenimento, battito cardiaco accelerato, respiro accelerato, confusione o shock, consultare immediatamente un medico.

È il dolcificante, non il caffè

Se bevi un caffè addolcito con panna montata, miele, sciroppo o semplice zucchero vecchio, potresti sentirti stanco se un  crollo dello zucchero ti colpisce .

Quando il tuo corpo ingerisce più zucchero di quello a cui è abituato, viene prodotta insulina per compensarlo. Tuttavia, l’insulina causa anche il tuoglucosio nel sangue livelli per diminuire e la glicemia, nota anche come zucchero nel sangue, è la principale fonte di energia del corpo.

Quindi, quando i livelli di glucosio nel sangue diminuiscono, senti una mancanza di energia che può stancarti. Potresti anche sentirti affamato, irritabile, ansioso, sudato, stordito o nervoso quando il crollo dello zucchero colpisce.

Potrebbe non essere solo lo zucchero nel tuo caffè. Se fai uno spuntino dolce come un biscotto o bevi il caffè mattutino con un bicchiere di succo d’arancia (che può contenere tanto zucchero quanto  cinque o sei arance ), potresti avvertire una corsa allo zucchero e il conseguente calo. È particolarmente facile abbuffarsi di bevande zuccherate, poiché non ti riempiono come fa il cibo.

Se si verifica un crollo dello zucchero, prova ad assumere alcune proteine ​​per bilanciare i livelli di zucchero nel sangue.

È lo stampo, non il caffè

È disgustoso da pensare, ma il motivo per cui potresti stancarti dopo una tazza di caffè è la contaminazione da muffa. UNStudio NIH del 2003 ha esaminato 60 campioni di chicchi di caffè crudo e non torrefatto (noto come caffè verde) dal Brasile.

“Praticamente tutti i campioni (91,7%) erano contaminati da muffe (sic)”, ha osservato lo studio.Altre ricerche NIH ha anche esaminato campioni di caffè permicotossine, un prodotto di microfunghi. Micotossine trovate nei campioni inclusiaflatossina B1ocratossina A; tuttavia, le concentrazioni di micotossine sono state ritenute “accettabili secondo i limiti legali”.

ERicerca 2013 ha collegato l’esposizione alle micotossine alla stanchezza cronica. Quelli confatica cronica si sente stanco anche dopo il riposo e può avere problemi di sonno. Altri sintomi includono vertigini e difficoltà a pensare o concentrarsi.

La caffeina influisce sullo stress

Lo stress può tenerti sveglio la notte, come chiunque altroinsonnia indotta da stress conosce. Tuttavia, lo stress può farti sentirestanco oaffaticato durante il giorno. Se ti senti stressato, potresti voler dormire per elaborare l’esperienza, mentre ti consolidiricordi emotivi durante il sonno.

Ci sentiamo stressati in reazione all’ormone dello stresscortisolo, che segnala al nostro corpo di rimanere in allerta in risposta a un fattore di stress percepito. Un altro componente della risposta allo stress del nostro corpo èepinefrina, comunemente noto come adrenalina. Man mano che l’adrenalina viaggia in tutto il corpo, il cuore accelera e respiriamo più velocemente per aumentare la nostra vigilanza.

Ora, uno  studio del 2017 ha  rilevato che l’ingestione di caffeina ha raddoppiato i livelli di adrenalina e cortisolo, indipendentemente dal fatto che il soggetto consumasse regolarmente caffeina o meno. Ciò significa che puoi sentirti stressato dopo aver bevuto il caffè, anche se è la stessa quantità che bevi ogni giorno. E il tuo corpo potrebbe tradurre quello stress in sonnolenza, una volta che la risposta allo stress iniziale è passata.

Sintomi di astinenza da caffeina


Se consumi regolarmente caffè e poi ti fermi bruscamente, è probabile che tu senta gli effetti dell’astinenza da caffeina. La sonnolenza è un sintomo dell’astinenza da caffeina, insieme a mal di testa, nausea, irritabilità e incapacità di concentrazione. Puoi sentire il ritiro entro 12-24 ore dall’ultima assunzione di caffeina. A seconda della quantità di caffeina consumata regolarmente, i sintomi possono durare solo pochi giorni o un paio di settimane.

Se vuoi smettere di bere caffè ed evitare i sintomi di astinenza da caffeina, prova un approccio graduale. Riduci il consumo di ¼ di tazza ogni due o tre giorni o passa al tè verde per meno caffeina. Continua a ridurre fino a quando non stai più consumando caffeina.

Domande frequenti

Quanto tempo impiega il caffè a fare effetto?

È probabile che la caffeina si attivi appena10 minuti, e la quantità di caffeina che circola nel sangue raggiunge il massimoDa 30 a 90 minuti dopo il consumo. Sebbene tu possa smettere di sentire gli effetti entro poche ore mentre la caffeina viene metabolizzata , ci vogliono molte ore prima che la caffeina lasci completamente il tuo corpo.

La caffeina non può influenzarti?

Se  consumi regolarmente caffeina , potresti smettere di notare gli effetti della tua solita tazza di caffè mentre sviluppi una tolleranza.

La caffeina fa male al cuore?

Numerosi studi hanno esaminato il legame tra caffeina, caffè e malattia coronarica, ma i risultati variano. Fattori esterni come altre scelte dietetiche potrebbero aver influenzato i risultati. L’ American Heart Association  afferma che bere una o due tazze di caffè al giorno dovrebbe andare bene.

UNRevisione 2017 ha osservato che la caffeina “è più spesso associata al beneficio che al danno per una serie di esiti sulla salute attraverso molteplici misure di esposizione, tra cui alta contro bassa, qualsiasi contro nessuna e una tazza in più al giorno.”

In che modo la caffeina influisce sul sonno?

La caffeina vicina all’ora di andare a letto può impedirti di dormire bene la notte. Se ingerisci caffeinasei ore prima di andare a letto, potresti ancora sentire gli effetti quando ti corichi per la notte. L’emivita della caffeina, o il tempo necessario al tuo corpo per liberarsi della metà della caffeina che ingerisci, varia dada tre a sette ore negli adulti.

Come si elimina la caffeina?

Bere più acqua, fare esercizio e mangiare sono tutte raccomandazioni comuni per un lieve sovradosaggio di caffeina. Bere tisane e praticare esercizi di respirazione può anche aiutarti a sentirti più calmo.

Abbiamo aiutato?

Il caffè contiene caffeina stimolante, ma ha i suoi limiti. Potresti sentirti stanco quando avverti gli effetti dell’accumulo di adenosina, disidratazione, diminuzione dello zucchero nel sangue e altro. I motivi per cui ti senti assonnato possono variare, ma la soluzione potrebbe essere dormire meglio la notte.

Questo articolo è a scopo informativo e non deve sostituire i consigli del medico o di un altro professionista medico.

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Come svegliarsi presto: vantaggi per alzarsi presto

Bere succo di mela prima di andare a letto provoca strani sogni?