hand, full, pills
in

Venastat foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni

Nome generico: ippocastano

L’ippocastano è una pianta conosciuta anche come Aescin, Aesculus hippocastanum, Buckeye, Casta? O de Indias, Ch? Taignier de Mer, Ch? Taignier des Chevaux, Escine, Faux-Ch? Taignier, Hippocastani, Hippocastanum Vulgare Gaertn, Marron Europeen, Marronnier, Spanish Chestnut, Venostasin Retard, Venostat, White Chestnut e altri nomi.

Advertising

L’ippocastano è stato utilizzato nella medicina alternativa ed è probabilmente efficace nel trattamento di alcuni sintomi di insufficienza venosa cronica (diminuzione del ritorno del flusso sanguigno dai piedi e dalle gambe al cuore). Questi sintomi includono dolore o sensibilità alle gambe, vene varicose, prurito o gonfiore alle gambe e ritenzione di liquidi (caviglie o piedi gonfi o gonfi).

Altri usi non dimostrati con la ricerca hanno incluso febbre, tosse, diarrea, emorroidi, ingrossamento della prostata, crampi mestruali e gonfiore causato da artrite, distorsioni o fratture ossee.

Non è certo se l’ippocastano sia efficace nel trattamento di qualsiasi condizione medica. L’uso medicinale di questo prodotto non è stato approvato dalla FDA. L’ippocastano non deve essere usato al posto dei farmaci prescritti dal medico.

L’ippocastano viene spesso venduto come integratore a base di erbe. Non esistono standard di produzione regolamentati per molti composti a base di erbe e alcuni integratori commercializzati sono stati trovati contaminati da metalli tossici o altri farmaci. Gli integratori a base di erbe / salute dovrebbero essere acquistati da una fonte affidabile per ridurre al minimo il rischio di contaminazione.

L’ippocastano può essere utilizzato anche per scopi non elencati in questa guida del prodotto.

avvertenze

Qual è l’informazione più importante che dovrei sapere su  Venastat ?

Prima di usare l’ippocastano, parla con il tuo medico. Potresti non essere in grado di usare l’ippocastano se hai determinate condizioni mediche, come:

  • un disturbo emorragico o della coagulazione del sangue (l’ippocastano può fluidificare il sangue);
  • diabete (ippocastano può causare un basso livello di zucchero nel sangue);
  • nefropatia;
  • malattia del fegato;
  • un disturbo dello stomaco o dell’intestino;
  • cardiopatia congestizia;
  • epilessia;
  • asma;
  • emicrania; o
  • se è allergico al lattice.

Non è noto se l’ippocastano possa danneggiare un nascituro. Non utilizzare questo prodotto se sei incinta.

L’ippocastano può passare nel latte materno e può danneggiare un bambino che allatta. Non utilizzare questo prodotto se stai allattando un bambino.

Non somministrare integratori a base di erbe / salute a un bambino senza consiglio medico.

Effetti collaterali

Quali sono gli effetti collaterali di Venastat ?

Ottenere assistenza medica di emergenza se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica : orticaria; respirazione difficile; gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Sebbene non tutti gli effetti collaterali siano noti, si ritiene che l’ippocastano sia probabilmente sicuro se assunto per un breve periodo di tempo.

Smetti di usare ippocastano e chiama subito il tuo medico se hai:

  • grave arrossamento della pelle, gonfiore, prurito o eruzione cutanea.

Gli effetti collaterali comuni possono includere:

  • mal di stomaco;
  • mal di testa, vertigini; o
  • prurito

Questo non è un elenco completo di effetti collaterali e altri possono verificarsi. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali. È possibile segnalare gli effetti collaterali alla FDA al numero 1-800-FDA-1088.

Gravidanza e allattamento

Posso prendere  Venastat in  caso di gravidanza o allattamento?

Non è noto se l’ippocastano possa danneggiare un nascituro. Non utilizzare questo prodotto se sei incinta.

L’ippocastano può passare nel latte materno e può danneggiare un bambino che allatta. Non utilizzare questo prodotto se stai allattando un bambino.

Interazioni

Quali farmaci e alimenti dovrei evitare durante l’assunzione di  Venastat ?

Evita di utilizzare semi, cortecce, fiori o foglie di ippocastano crudi. Questi articoli non sono sicuri da prendere per via orale e possono causare effetti collaterali fatali.

Evita di usare ippocastano insieme ad altri integratori a base di erbe / salute che possono abbassare lo zucchero nel sangue, come acido alfa-lipoico, cromo, artiglio del diavolo, fieno greco, aglio, gomma di guar, Panax ginseng, psillio, ginseng siberiano e altri.

Evita di usare ippocastano insieme a integratori a base di erbe / salute che possono anche influenzare la coagulazione del sangue. Questo include angelica (dong quai), peperoni, chiodi di garofano, danshen, aglio, zenzero, ginkgo, panax ginseng, pioppo, trifoglio rosso, curcuma e salice.

Linee guida e suggerimenti per il dosaggio

Come prendere  Venastat ?

Utilizzare  Venastat  esattamente come indicato sull’etichetta o come prescritto dal medico. Non utilizzare in quantità maggiori o minori o più a lungo di quanto raccomandato.

Quando si considera l’uso di integratori a base di erbe, chiedere il parere del proprio medico. Potresti anche considerare di consultare un medico esperto nell’uso di integratori a base di erbe / salute.

Se scegli di utilizzare l’ippocastano, usalo come indicato sulla confezione o come indicato dal tuo medico, farmacista o altro operatore sanitario. Non utilizzare più di questo prodotto di quanto raccomandato sull’etichetta.

La dose abituale di ippocastano in capsule è di 1 capsula ogni 12 ore prima di un pasto.

Prendi la capsula con un bicchiere pieno d’acqua.

Non schiacciare, masticare, rompere o aprire una capsula di ippocastano. Ingoialo intero.

È meglio usare un prodotto ippocastano che contenga una quantità esatta della sostanza chimica etichettata. Controlla l’etichetta per assicurarti che il tuo prodotto non contenga una sostanza tossica chiamata “esculina”.

Potrebbero essere necessarie fino a 4 settimane prima che i sintomi migliorino. Chiama il tuo medico se i tuoi sintomi non migliorano o se peggiorano durante l’uso dell’ippocastano.

Conservare a temperatura ambiente lontano da umidità, calore e luce.

Cosa devo fare se ho saltato una dose di  Venastat ?

Salta la dose dimenticata se è quasi l’ora della prossima dose programmata. Non usi più ippocastano per compensare la dose dimenticata.

Segni di overdose

Cosa succede se overdose di  Venastat ?

I segni di avvelenamento da ippocastano possono includere debolezza, umore depresso, perdita di coordinazione, pupille dilatate, vomito, diarrea, poca o nessuna minzione, contrazioni muscolari o perdita di movimento in qualsiasi parte del corpo.

Se pensi che tu o qualcun altro possa aver fatto un’overdose di:  Venastat , chiama il tuo medico o il centro antiveleni

(800) 222-1222

Se qualcuno collassa o non respira dopo aver assunto  Venastat , chiama il 911

911

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Z-Clinz 5 foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni

Xhance foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni