in

10 Benefici della tisana al rosmarino, a cosa serve e come prepararla

Il tè al rosmarino è caratterizzato dal suo sapore, aroma e dai suoi benefici per la salute che includono: migliorare la digestione, alleviare il mal di testa, favorire la crescita dei capelli e combattere l’affaticamento frequente.

Questa pianta, il cui nome scientifico è  Rosmarinus officinalis,  è ricca di composti flavonoidi, terpeni e acidi fenolici che le conferiscono le sue proprietà antiossidanti. Oltre a questo, il rosmarino è antisettico, carminativo, depurativo, antispasmodico, antibiotico e diuretico. 

1. Potrebbe migliorare la digestione

La tisana al rosmarino può essere assunta dopo pranzo o cena, essendo utile per migliorare il processo digestivo, aiutando a combattere il bruciore di stomaco e l’eccesso di gas. In questo modo diminuiscono la distensione addominale, la sensazione di pienezza e inappetenza.

Advertising

2. Ottimo antibiotico naturale 

Grazie alle sue proprietà medicinali, il rosmarino ha un’azione antibiotica, essendo più efficace contro Escherichia coli, Salmonella typhi, S. enteritidis  e  Shigella sonei, che causano infezioni urinarie, vomito e diarrea.

Nonostante ciò, non è da escludere l’assunzione di farmaci prescritti dal medico, ma è un ottimo modo per recuperare più velocemente. 

3. Ottimo diuretico 

La tisana al rosmarino è un ottimo diuretico naturale e può essere utilizzata nelle diete per dimagrire e combattere la ritenzione di liquidi nell’organismo. Questo tè aumenta la produzione di urina, stimolando il corpo ad eliminare i liquidi accumulati e le tossine, migliorando la salute. 

4. Combatti la stanchezza mentale 

Diversi studi hanno verificato i benefici del rosmarino per la funzione cerebrale, essendo un ottimo aiuto per periodi di stress come prima e durante gli esami, o prima e dopo riunioni di lavoro molto importanti. 

Oltre a questo, le proprietà del rosmarino sembrano combattere l’Alzheimer, prevenendo la perdita di memoria, ma sono necessari ulteriori studi affinché possa essere utilizzato nella produzione di farmaci anti-Alzheimer. 

5. Purificare il fegato

Il rosmarino può migliorare la funzionalità epatica e ridurre il mal di testa che insorge dopo aver mangiato troppo, principalmente cibi ricchi di grassi o bevande alcoliche.

Tuttavia, non dovrebbe essere utilizzato in caso di malattia del fegato senza guida medica, poiché è noto che esercita un effetto epatoprotettivo ma la sua efficacia in questo tipo di malattia non è stata ancora dimostrata. 

6. Aiuta a controllare il diabete

Il tè al rosmarino aiuta anche a tenere sotto controllo il diabete, poiché abbassa il glucosio e aumenta l’insulina. L’assunzione di questa tisana non esclude l’utilizzo di medicinali consigliati dal medico e la realizzazione di una dieta adeguata, e deve essere ingerita come complemento alle cure mediche e nutrizionali. 

7. Combatti l’infiammazione

Il consumo di tè al rosmarino è ottimo anche per combattere l’infiammazione, alleviare il dolore, il gonfiore e il disagio. Quindi aiuta a combattere l’infiammazione alle ginocchia, le tendiniti e persino la gastrite, che è l’infiammazione dello stomaco. 

8. Potrebbe migliorare la circolazione

Il rosmarino ha un effetto antipiastrinico, quindi è molto utile per chi soffre di problemi circolatori o ha bisogno di riposare per qualche giorno, in questi casi migliora la circolazione sanguigna e previene la formazione di trombi, che potrebbero ostruire la circolazione sanguigna. . Quindi una raccomandazione eccellente è di ingerire questo tè dopo l’intervento chirurgico, per esempio.

9. Aiuta a combattere il cancro 

Studi su animali indicano che il rosmarino è in grado di ridurre l’azione tumorale grazie alla sua azione antiossidante, tuttavia, sono ancora necessari ulteriori studi per identificare esattamente come questa pianta può essere utilizzata nella produzione di farmaci antitumorali. 

10. Potrebbe promuovere la crescita dei capelli 

 Oltre a tutto questo, la tisana al rosmarino non zuccherata può essere utilizzata per lavare i capelli, perché rinforza le ciocche, aiutando a combattere l’eccessiva untuosità e la forfora. Allo stesso modo, favorisce la crescita dei capelli perché migliora la circolazione del cuoio capelluto.

Come preparare la tisana al rosmarino

ingredienti

  • 5 g di foglie di rosmarino essiccate;
  • 150 ml di acqua bollente.

Modalità di preparazione

Aggiungere il rosmarino all’acqua bollente, lasciar riposare da 3 a 5 minuti, adeguatamente coperto. Filtrare, bere caldo e non zuccherato. Questo tè può essere ingerito 3-4 volte al giorno. Allo stesso modo, questo tè può essere utilizzato anche per lavare i capelli.

Oltre ad essere utilizzato sotto forma di tè, il rosmarino è anche un’erba aromatica che viene utilizzata per condire il cibo e le sue foglie possono essere utilizzate fresche o essiccate. Allo stesso modo si può anche acquistare l’olio essenziale, da usarlo per aggiungerlo all’acqua del bagno o per massaggiare le zone del corpo doloranti. 

Quanto tempo per bere questo tè?

Non c’è un tempo definito per l’assunzione di questo tè, tuttavia, gli erboristi di solito lo consigliano per 3 mesi e lo lasciano in infusione per 1 mese. 

È meglio usare le foglie secche o fresche?

È preferibile utilizzare foglie fresche, perché il potenziale terapeutico si trova principalmente nell’olio essenziale di rosmarino, che si trova in concentrazione maggiore nelle foglie fresche rispetto a quelle essiccate. 

Puoi fare il tè al rosmarino con la cannella?

Sì, non ci sono controindicazioni all’uso della cannella in combinazione con il rosmarino per preparare il tè. Per fare questo, è necessario aggiungere 1 stecca di cannella alla ricetta del tè originale. 

Possibili effetti collaterali

Il tè al rosmarino è considerato abbastanza sicuro, tuttavia se consumato in eccesso può causare nausea e vomito. 

Nel caso dell’olio essenziale, non deve essere applicato direttamente sulla pelle, poiché può causare irritazione. Né dovrebbe essere usato su ferite aperte e non dovrebbe essere usato in persone con epilessia in quanto potrebbe causare convulsioni.

Nel caso di persone con pressione alta e che assumono farmaci, potrebbe causare ipotensione; di coloro che prendono il litio, provocano loro intossicazione; e quelli che assumono diuretici, squilibrio elettrolitico. 

Controindicazioni e cura

Questo tè non deve essere ingerito durante la gravidanza, l’allattamento e dai bambini sotto i 5 anni di età. 

Anche le persone con malattie del fegato o della colecisti non dovrebbero usare questo tè, poiché ha un effetto colagogo, facilitando il rilascio della bile, che può peggiorare i sintomi e persino la malattia. Né dovrebbe essere ingerito da persone epilettiche. 

Oltre a questo, potrebbe interagire con alcuni farmaci come anticoagulanti, diuretici, litio e farmaci per regolare la pressione sanguigna (inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina), quindi se prendi uno di questi farmaci dovresti consultare il tuo medico prima di prendere la tisana al rosmarino. 

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

6 cibi che non dovresti mangiare dopo esserti fatto un tatuaggio

Dieta per perdere peso in 15 giorni