in

Bevande dietetiche: primi studi sui loro effetti

Sempre più spesso si sente parlare di nuovi prodotti alimentari che sarebbero in grado di favorire il dimagrimento e il buono stato di salute. È questo il caso delle bevande senza zucchero. L’obiettivo di questi prodotti sarebbe quello di soddisfare la voglia di una bevanda dolce separando la dolcezza dalle calorie in eccesso. Queste bevande infatti, sono ricche di dolcificanti artificiali che stimolano la sensazione di dolce ma che allo stesso tempo risultano a impatto calorico zero.
A mettere in guardia i consumatori però sono i risultati di studi scientifici sempre più numerosi condotti su questi prodotti. Ne è un esempio lo studio condotto dal Prof. Fowler e pubblicato recentemente dalla rivista Journal of the American Geriatrics Society. I ricercatori sono riusciti a rilevare una connessione diretta tra il consumo di bevande senza zucchero e l’aumento della circonferenza addominale in persone con età superiore ai 65 anni. La ricerca si colloca all’interno di un progetto più ampio denominato San Antonio Longitudinal Study of Aging (SALSA) che ha visto la partecipazione di 749 volontari over 65 di diverse etnie. Lo studio è durato ben nove anni e da questa lunga attività di monitoraggio è emersa una chiara correlazione tra il consumo di bevande dietetiche e l’aumento a lungo termine della circonferenza vita, uno dei parametri antropometrici più affidabili nell’indicare il rischio di malattie cardiometaboliche. Gli studiosi hanno riscontrato un aumento medio di circa 3 centimetri nei soggetti che hanno consumato giornalmente bevande dietetiche. La causa non è stata ancora individuata. I ricercatori si dicono ottimisti in quanto lo studio ha permesso la costruzione di una base solida da cui poter partire in futuro. Non ci resta che attendere i risultati di studi più approfonditi sul metabolismo dei dolcificanti utilizzati. Anche i ricercatori infatti ricordano che tale correlazione, pur constatandola nettamente, non può da sola prendere parte a uno stretto binomio causa-effetto.

Dr. Giuseppe Amato – Biologo Nutrizionista

Advertising
Advertising

Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Advertising

macadamia-noci

Quali sono i segni dell’ADD?