in

Calvizie: messa a punto una nuova tecnica per la ricrescita

Calvizie

Nuova speranza per quei calvi che non ne vogliono proprio sapere di vedere la propria testa ‘addobbata’ con radi e sparuti capelli.

L’istituto Dermopatico dell’Immacolata di Roma ha, infatti, messo a punto una nuova tecnica di ricrescita che si basa sull’utilizzo del cosiddetto PRP, ovvero il plasma arrichito di piastrine.

Advertising

Gianfranco Schiavone è il chirurgo plastico portavoce della nuova tecnica di ricrescita che, sulle pagine del Corriere della Sera, ha spiegato in cosa consiste questa nuova modalità di ricrescita.

Il tutto si basa sul fatto che la nostra cute, a livello dei bulbi, conta la presenza di cellule staminali fornite di ricettori per la crescita.

E, in questo senso, poiché il sopracitato Plasma arricchito di piastrine è una fonte di crescita, può essere utilizzato sulle cellule staminali del bulbo favorendo così la crescita dei capelli.

La tesi del Chirurgo è avvalorata dal fatto che tale plasma ha avuto, finora, una funzione molto importante nel meccanismo del trapianto del capello, il quale ne è uscito decisamente irrobustito dopo il trattamento con il PRP.

Per ora i dati a disposizione sulle persone che sono state sottoposte al trattamento sono positivi, ma è necessario attendere risultati ufficiali e soprattutto oggettivi per valutare la nuova tecnica da tutti i punti di vista.

Per ora, insomma, rimane la speranza che la Calvizie possa diventare un lontano ricordo.

foto © medicinalive

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Lotta al cancro: Curcumina per potenziare l’efficacia della chemioterapia

Giuseppe Sito il chirurgo plastico delle star