in

Kefir: nuovo sostituto di latte e yogurt

kefir

Il Kefir o kephir è una bevanda a base di latte intero o parzialmente scremato, fermentato per azione combinata di più specie di batteri e lieviti; rinfrescante e salutare. Ha un gusto fresco leggermente acido e un aroma dolce. I fermenti del kefir sono costituiti da una miscela di lieviti e da diversi batteri. Questi ultimi effettuano una fermentazione di acido lattico che dà un gusto simile a quello dello yogurt mentre i lieviti trasformano una parte del lattosio in anidride carbonica e l’altra parte in alcol. Indispensabili per la produzione di kefir o yogurt, si ritiene che i batteri siano salutari in quanto potenziano la capacità di digestione e la risposta immunitaria. I microrganismi che compongono colture microbiche benefiche per la nostra salute vengono indicati con il termine di “probiotici”. “Probiotico” deriva dal termine pro e bios che insieme vogliono dire “a favore della vita”. Secondo la definizione dell’Associazione Nazionale dello Yogurt americana, i probiotici sono organismi viventi che, in seguito alla loro ingestione in adeguati quantitativi, apportano benefici per la salute non desumibili da una normale alimentazione. Il kefir si conserva in frigorifero e si beve o si consuma come lo yogurt; quando è inacidito può essere utilizzato in cucina. È delizioso ghiacciato e guarnito con foglie di menta, oppure versato sulla frutta fresca. Oltre ai fermenti contiene minerali e aminoacidi essenziali biodisponibili che aiutano a mantenere lo stato di salute dell’organismo. Le proteine di alto valore biologico in esso presenti sono meglio utilizzabili dall’organismo. Il triptofano, è un aminoacido essenziale abbondante nel Kefir che ha effetti sul sistema nervoso anche perchè il kefir contiene in abbondanza calcio e magnesio biodisponibili, che sono importanti minerali in grado di migliorare la funzionalità del sistema nervoso. Fornisce ampia disponibilità di fosforo, che è uno dei più grandi elementi costitutivi del nostro corpo e aiuta ad utilizzare meglio i carboidrati, e le proteine per la crescita cellulare, per il loro mantenimento ed interagisce nell’accumulo e nella disponibilità energetica. È inoltre ricco in Vitamina B9 (acido folico), B12 (cobalamina), B1 (tiamina) e vitamina K. E’ un eccellente sorgente di biotina; queste vitamine del gruppo B aiutano l’organismo a meglio assimilare altre vitamine del gruppo B come B5 (acido pantotenico). Il rifornimento adeguato di queste vitamine agisce positivamente nella regolazione del sistema nervoso e del sistema renale, e sembrano in grado di promuovere la longevità. E’ un buon prodotto alimentare per le persone lattosio -intolleranti perché ricco di Beta-galattosidasi (lattasi) ed è povero di lattosio in quanto con la fermentazione ne è stato idrolizzato circa il 30%. Insomma, per gli intolleranti ma amanti di latte e yogurt, c’è sempre una soluzione!

Advertising

 

Dott.ssa Lucia D’Anzi – biologa nutrizionista

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Il jogging aumenta e migliora i rapporti sessuali

Celiachia e sensibilità al glutine: le sottili differenze