in

VENE VARICOSE

Con il termine di vene varicose si indica la dilatazione e la tortuosità delle vene superficiali, a cui si associa,anche,un’ insufficienza del sistema valvolare. Si tratta di una patologia frequente, che colpisce entrambi i sessi, anche se interessa maggiormente il sesso femminile,dove la comparsa di vene varicose è spesso associata alla gravidanza o alla menopausa per le donne Le vene più colpite sono la grande e la piccola safena.

La causa della malattia non è ancora del tutto chiarita, anche se sicuramente sono coinvolti ,fattori ormonali ed ereditari
La conseguenza diretta della dilatazione delle vene superficiali è l’ impossibilità da parte
del sistema valvolare a contenere e a sospingere questa massa sanguigna,di conseguenza stasi venosa,
ulteriore dilatazione delle vene superficiali,e distruzione delle valvole;Si instaura una sorte di circolo vizioso.
Le vene varicose vengono classicamente distinte in primarie e secondarie. Si parla di forma primaria quando
non c’è una patologia a carico del sistema venoso profondo, mentre la forma secondaria
della malattia è legata ad una ostruzione del sistema profondo,in questi casi l’ insufficienza delle valvole delle
vene può portare alla Trombosi delle vene.
La sintomatologia della malattia è comunemente caratterizzata da senso di peso agli arti inferiori e affaticabilità,
particolarmente evidenti dopo tempo prolungato in posizione eretta Nelle forme più avanzate e in quelle secondarie
i sintomi sono più appariscenti e, a quelli sopra indicati, si aggiunge caratteristicamente edema.
La terapia della forma primaria si fonda essenzialmente sull’utilizzazione di calze elastiche, le quali riescono,
nella maggior parte dei casi, a frenare l’evoluzione del processo. Nei casi più gravi, che comportano
anche disturbanti conseguenze estetiche, può essere indicata l’utilizzazione di iniezioni o, meglio,
lo stripping delle safene, anche se vengono utilizzate per eventuali by-pass, si tende,quindi
quando più possibile, a preservarle.

Advertising
Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Reflusso gastrico: è la dieta a fare la differenza. Ecco perché:

Vegetariani, attenti al colon!