Rexulti
in

Venoglobulina-S 10% foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni

Nome generico: immunoglobulina (endovenosa) (igiv)

L’immunoglobulina è una soluzione sterile a base di plasma umano. Contiene anticorpi che ti proteggono dalle infezioni di varie malattie.

L’immunoglobulina endovenosa (IGIV, per iniezione in una vena) è usata per trattare l’immunodeficienza primaria.

Advertising

IGIV è anche usato per aumentare le piastrine (cellule della coagulazione del sangue) nelle persone con porpora trombocitopenica immune.

L’IGIV è anche usato per aiutare a prevenire alcune infezioni nelle persone con leucemia linfocitica cronica a cellule B.

IGIV è anche usato nelle persone con sindrome di Kawasaki, per prevenire l’aneurisma causato da un indebolimento dell’arteria principale nel cuore.

IGIV può essere utilizzato anche per scopi non elencati in questa guida ai farmaci.

usi

A cosa serve  Venoglobulin-S 10%  ?

  • Porpora trombocitopenica idiopatica (immunitaria)
  • Malattia di Kawasaki
  • Sindrome da immunodeficienza primaria
  • Leucemia linfatica cronica

avvertenze

Qual è l’informazione più importante che dovrei sapere su  Venoglobulin-S 10% ?

Potrebbe non essere possibile usare questo medicinale se:

  • ha avuto una reazione allergica a un’immunoglobulina o a un prodotto sanguigno;
  • hai un deficit di immunoglobuline A (IgA) con anticorpi anti-IgA; o
  • sei allergico al mais.

IGIV può causare coaguli di sangue o problemi renali, specialmente negli anziani o in persone con determinate condizioni. Informi il medico se ha mai avuto:

  • problemi cardiaci, problemi di circolazione sanguigna o “sangue denso”;
  • un ictus o un coagulo di sangue;
  • nefropatia;
  • diabete;
  • un’infezione chiamata sepsi;
  • se usa estrogeni (pillola anticoncezionale o terapia ormonale sostitutiva);
  • se è stato a riposo a lungo termine; o
  • se ha un catetere endovenoso centrale (IV) in posizione.

Potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose se si è esposti al morbillo o se si viaggia in un’area in cui questa malattia è comune.

Informi il medico se è incinta o sta allattando.

L’immunoglobulina è prodotta dal plasma umano donato e può contenere virus o altri agenti infettivi. Il plasma donato viene testato e trattato per ridurre il rischio di contaminazione, ma c’è ancora una piccola possibilità che possa trasmettere malattie. Chiedi al tuo medico di qualsiasi possibile rischio.

Effetti collaterali

Quali sono gli effetti collaterali di Venoglobulin-S 10% ?

Ottenere assistenza medica di emergenza se si hanno segni di una reazione allergica : orticaria; respirazione difficile; gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Alcuni effetti collaterali possono verificarsi durante l’iniezione. Informa il tuo caregiver se ti senti stordito, nauseato, stordito, sudato o hai mal di testa, dolore al collo o alle orecchie, febbre, brividi, costrizione toracica, calore o arrossamento del viso.

Chiama subito il tuo medico se hai:

  • un disturbo delle cellule del sangue – pelle pallida o ingiallita, urine di colore scuro, febbre, confusione o debolezza;
  • sintomi di disidratazione: sensazione di molta sete o caldo, incapacità di urinare, forte sudorazione o pelle calda e secca;
  • problemi renali : minzione scarsa o assente, gonfiore, rapido aumento di peso, mancanza di respiro;
  • problemi ai polmoni – dolore toracico, difficoltà respiratorie, labbra, dita delle mani o dei piedi di colore blu;
  • segni di una nuova infezione: febbre con forte mal di testa, rigidità del collo, dolore agli occhi e maggiore sensibilità alla luce; o
  • segni di un coagulo di sangue : respiro corto, dolore toracico con respirazione profonda, battito cardiaco accelerato, intorpidimento o debolezza su un lato del corpo, gonfiore e calore o scolorimento di un braccio o di una gamba.

Gli effetti collaterali comuni possono includere:

  • mal di testa, mal di schiena, dolori articolari;
  • febbre, brividi, sudorazione, calore o formicolio;
  • mal di stomaco, nausea, diarrea;
  • aumento della pressione sanguigna, battito cardiaco accelerato;
  • vertigini, stanchezza, mancanza di energia;
  • naso chiuso, dolore sinusale; o
  • dolore, gonfiore, bruciore o irritazione intorno all’ago IV.

Questo non è un elenco completo di effetti collaterali e altri possono verificarsi. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali. È possibile segnalare gli effetti collaterali alla FDA al numero 1-800-FDA-1088.

Gravidanza e allattamento

Posso prendere  Venoglobulin-S 10% in  caso di gravidanza o allattamento?

C
Non si possono escludere rischi
Basato sulle categorie di gravidanza della FDA

Informi il medico se è incinta o sta allattando.

Interazioni

Quali farmaci e alimenti dovrei evitare durante l’assunzione di  Venoglobulin-S 10% ?

Chiedi al tuo medico prima di ricevere un vaccino “vivo” durante l’utilizzo di IGIV. Il vaccino potrebbe non funzionare altrettanto bene e potrebbe non proteggerti completamente dalle malattie. I vaccini vivi includono morbillo, parotite, rosolia (MMR), rotavirus, tifo, febbre gialla, varicella (varicella), zoster (fuoco di Sant’Antonio) e influenza nasale (influenza).

Linee guida e suggerimenti per il dosaggio

Come prendere  Venoglobulin-S 10% ?

Usa  Venoglobulin-S 10%  esattamente come indicato sull’etichetta o come prescritto dal medico. Non utilizzare in quantità maggiori o minori o più a lungo di quanto raccomandato.

IGIV viene somministrato come infusione in vena, di solito una volta ogni 3-4 settimane. Un operatore sanitario ti farà questa iniezione.

Bevi molti liquidi mentre stai usando questo medicinale per migliorare il flusso sanguigno e mantenere i reni funzionanti correttamente.

Potrebbe essere necessario eseguire frequenti esami del sangue o delle urine.

Questo medicinale può influenzare i risultati di alcuni test medici. Dì a qualsiasi medico che ti tratta che stai usando IGIV.

Cosa devo fare se ho saltato una dose di  Venoglobulin-S 10% ?

Chiama il tuo medico per le istruzioni se salti un appuntamento per la tua iniezione di IGIV.

Segni di overdose

Cosa succede se overdose di  Venoglobulin-S 10% ?

Se pensi che tu o qualcun altro possiate aver fatto un’overdose di:  Venoglobulin-S 10% , chiamate il vostro medico o il centro antiveleni

(800) 222-1222

Se qualcuno collassa o non respira dopo aver assunto  Venoglobulin-S 10% , chiama il 911

911

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

Vitamina A e D, topica foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni

Vanamine PD foglietto illustrativo: utilizzo, dosaggio e controindicazioni