in

Non hai memoria? Hai bisogno di fosforo!

fosforo

Non hai memoria? Hai bisogno di fosforo! E’ uno dei falsi miti alimentari più diffusi, un luogo comune che vede da sempre il pesce ricco di fosforo e, quindi, prezioso alleato della memoria e delle facoltà mnemoniche .
Ma in realtà è falso!Non esiste alcuna correlazione scientifica tra fosforo e memoria.

Advertising

Pare proprio che il fosforo non sia un alleato della memoria mentre è utilissimo per la formazione delle ossa e dei denti. E’ anche vero, però, che una sua carenza può causare disturbi nervosi, respiro irregolare e anche stanchezza fisica e mentale, ma difficilmente una situazione del genere si verifica perché questo minerale è presente in moltissimi alimenti e viene assorbito dall’intestino tenue.

Le fonti vegetali di fosforo sono numerose e sono costituite principalmente da alcune tipologie di frutta a guscio e di semi oleosi.

1) Semi di zucca

I semi di zucca non rappresentano soltanto una fonte di zinco e di ferro, un alimento utile per la protezione del cuore e per il benessere intestinale

2) Semi di girasole

Da considerare dei veri e propri semi della salute, insieme a quelli di zucca.

3) Anacardi

Al primo posto per il contenuto di fosforo tra la frutta secca.

4) Pinoli secchi

Un alimento saporito, prelibato e particolarmente gustoso, utilizzato comunemente per la preparazione del pesto e da rivalutare anche per la creazione di altre pietanze, per via del suo contenuto di sali minerali.

5) Amaranto

L’amaranto è un alimento antico adatto alla preparazione di sformati e dai chicchi dalla consistenza simile alla più nota quinoa. E’ ricco di proteine e di sali minerali e risulta di facile digeribilità.

6) Noci

Che devono essere annoverate inoltre tra gli alimenti vegetali da considerare come importanti fonti di omega-3, accanto ad olio di lino e semi di lino.

7) Farina di segale

La farina di segale scura rappresenta l’ingrediente principale per la preparazione delpane nero, tipico della tradizione contadina ed ancora preparato in alcune regioni italiane, soprattutto nelle zone montane. Dovremmo imparare ad arricchire la preparazione casalinga del pane con farina di segale.

8) Mandorle

Le mandorle, oltre a rappresentare una delle più importanti fonti vegetali di calcio, accanto ai semi di sesamo, devono essere considerate una fonte di fosforo da non sottovalutare.

9) Pistacchi

Rappresentano un alimento particolarmente benefico per la salute. Sono infatti ricchi di antiossidanti, vitamine, acidi grassi benefici e sali minerali, tra i quali troviamo il fosforo.

10) Quinoa

La quinoa è un alimento simile ad un cereale, ma in realtà appartenente alla medesima famiglia di spinaci e barbabietole. Presenta un buon equilibrio tra proteine e carboidrati ed il suo contenuto proteico è superiore a quello di grano riso e miglio.

Dott.ssa Laura Paone

Advertising
Advertising

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0
Advertising

La pisolino pomeridiano aiuta il cervello a ricaricarsi

Come prevenire l’aumento della fame